Politica / Napoli

Commenta Stampa

Approvate in Consiglio le delibere su Imu, Irperf e Tarsu


Approvate in Consiglio le delibere su Imu, Irperf e Tarsu
22/06/2012, 09:06

L’esame del lungo elenco di delibere collegate al bilancio è iniziato con la deliberazione di G.C. n. 389 del 25/05/2012 di proposta al Consiglio sulla determinazione delle tariffe Tarsu per l’anno 2012. Quattro gli ordini del giorno presentati, tutti a firma del consigliere Lanzotti, poi fatti propri dal consigliere Moretto per l’assenza del presentatore. Il primo è stato respinto, a seguito di votazione per appello nominale, con 26 no, 7 si e 6 astenuti. Dopo la verifica del numero legale, effettuata su richiesta del consigliere Moretto – 38 i presenti – è stato votato, sempre per appello nominale, il secondo odg, respinto con 28 voti contrari, 5 favorevoli e 5 astenuti.
Anche il terzo documento è stato respinto per appello nominale con 29 no, 9 sì e 3 astenuti. L’ultimo odg, illustrato dal firmatario Lanzotti, è stato modificato e approvato all’unanimità, e prevede l’impegno per Sindaco e Assessori a prevedere forme di premialità a sostegno della raccolta differenziata da parte dell’Amministrazione per la detassazione della TARSU.
Terminato l’esame degli ordini del giorno e dichiarati inammissibili i 13 emendamenti, la delibera è stata approvata a maggioranza con l’astensione del consigliere Attanasio, dei gruppi UdC, Fli, Liberi per il Sud, Pd e del presidente Pasquino e il voto contrario dei gruppi PDL e Pdl Napoli. L’atto successivo, la deliberazione di G.C. n. 390 del 25/05/2012 di proposta al Consigliosulle modifiche al vigente Regolamento per l’applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani è stata anch’essa approvata a maggioranza con l’astensione del consigliere Attanasio, dei gruppi UdC, Fli, Liberi per il Sud, Pd e del presidente Pasquino e il voto contrario dei gruppi PDL e Pdl Napoli.
La terza deliberazione, di G.C. n. 391 del 25/05/2012 di proposta al Consiglio sul Regolamento per la disciplina dell’Imposta municipale propria (IMU) ha visto l’esame di due ordini del giorno, entrambi a firma del consigliere Nonno, che sono stati accorpati e trasformati in raccomandazione.
La delibera è stata approvata a maggioranza con il voto contrario del PDL e l’astensione di PD, Liberi per il Sud, UDC, FLI, Gruppo misto (Verdi).
E’ quindi iniziato l’esame degli ordini del giorno presentati con riferimento alla Delibera n. 392 del 25/05/2012 PROPOSTA AL CONSIGLIO: Determinazione delle aliquote dell'imposta Municipale propria (I.M.U.) da applicarsi per l'anno 2012, nonché della detrazione spettante per l'abitazione principale e le relative pertinenze.
Respinti a maggioranza 2 ordini del giorno presentati dal consigliere Lanzotti, mentre 3 ordini del giorno presentati dal consigliere Palmieri (riguardanti l’esenzione dall’IMU o la riduzione dell’aliquota per gli alloggi ERP gestiti dall’IACP) sono stati sottoposti al voto per appello nominale e respinti a maggioranza. Approvati all’unanimità, invece, due ordini del giorno, uno a firma del consigliere Antonio Borriello - che impegna il Sindaco e la Giunta a valutare concretamente di chiedere al dirigente dell’Agenzia del Catasto a rendere esecutiva la delibera n° 58/99 sulle microzone approvata dal Consiglio comunale di Napoli a partire dall’annualità 2013 - e l’altro presentato dal consigliere Santoro - che impegna l’Amministrazione comunale a valutare in sede di ultimo assestamento di bilancio entro il 30 novembre 2012, quindi prima del pagamento della seconda rata, la possibile revisione al 4 per mille dell’aliquota per la prima abitazione qualora le condizioni economico finanziarie del Comune di Napoli siano migliorate alla luce degli auspicati interventi normativi del Governo in favore degli Enti locali. La delibera è stata quindi approvata a maggioranza col voto contrario dei gruppi Pdl, Pdl Napoli e Liberi per il Sud e l’astensione del Pd, dell’UdC, di Fli e del consigliere Attanasio.
La delibera n. 394 del 25/05/2012 di proposta al Consiglio sull’approvazione del Regolamento per l’addizionale comunale IRPEF e determinazione Aliquote per l’anno 2012.
Presentato un ordine del giorno, a firma del consigliere Lanzotti, emendato e approvato all’unanimità, che impegna il Sindaco e l’Assessore al Bilancio a rafforzare la lotta all’evasione. L’atto deliberativo è stato approvato a maggioranza col voto contrario dei gruppi del Pdl, del Pdl Napoli e l’astensione dei gruppi Fli, Udc e Liberi per il Sud.
Sempre a maggioranza, col voto contrario dei gruppi Pdl e Pdl Napoli e Liberi per il Sud e l’astensione dei gruppi Pd, Udc e del consigliere Attanasio, è stata approvata la deliberazione n. 395 del 25/05/2012 di proposta al Consiglio sulla modifica al Regolamento di determinazione dei criteri per l’applicazione delle sanzioni tributarie e della loro entità.
La deliberazione n. 396 del 25/05/2012 sulla determinazione delle tariffe dei servizi pubblici a domanda individuale da erogarsi nell’esercizio finanziario 2012 dal Comune di Napoli è stata emendata e approvata a maggioranza col voto contrario dei gruppi Pdl e Pdl Napoli e l’astensione dei gruppi Pd, Udc e del consigliere Attanasio.
Dopo una breve sospensione, durante la quale si è festeggiato il compleanno e l’onomastico del Sindaco, la seduta è ripresa con l’esame della deliberazione di G.C. n. 397 del 25/05/2012 sull’istituzione dell’imposta di soggiorno a carico dei soggetti non residenti alloggianti nelle strutture ricettive turistiche alberghiere ed ex alberghiere della città di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©