Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Approvato il DDL sicurezza: via alle ronde e alla segregazione razziale


Approvato il DDL sicurezza: via alle ronde e alla segregazione razziale
02/07/2009, 13:07

Dopo le tre fiducie sulle tre parti di cui è composto il provvedimento (con risultato scontato, i parlamentari ci tengono troppo a tutti i loro privilegi e benefit, per far cadere il governo, ndr), è stato approvato anche l'intero testo del disegno di legge sulla sicurezza, con 157 sì e 124 no. Vediamone i contenuti principali.

- Schedatura dei clochard. Entro sei mesi ogni Prefettura dovrà avere un registro in cui i clochard dovranno registrarsi.
- Reato di immigrazione clandestina. Si stabilisce che l'extracomunitario che sta in Italia senza permesso di soggiorno commette un reato. Di conseguenza, ogni pubblico ufficiale dovrà accertare la situazione degli extracomunitari. Compresi medici di pronto soccorso e presidi delle scuole, i quali - anche se a parole ne sono stati esclusi - dovranno chiamare la Polizia e non permettere ai malati o agli studenti non in regola di andarsene. Come ulteriore misura di sicurezza, una circolare impone alle scuole di comunicare il codice fiscale degli studenti al Ministero dell'Istruzione. Poichè chi è irregolare non può averlo, l'accesso alle scuole per gli irregolari sarà a rischio di arresto. Inoltre una extracomunitaria irregolare non potrà denunciare all'anagrafe la nascita del figlio.
- Permesso di soggiorno a punti e a pagamento. Il permesso di soggiorno non sarà più un diritto, ma qualcosa da comprare: 200 euro il primo anno, da 80 a 200 per i rinnovi annuali successivi. Inoltre ci sono tutta una serie di regole da rispettare; la violazione di queste regole costerà dei crediti (un permesso di soggiorno ne vale 10). Quando i crediti giungono a zero, l'extracomunitario verrà espulso dall'Italia.
- Norme antimafia. Verranno esclusi dagli appalti pubblici gli imprenditori taglieggiati dalla mafia che non denunciano. Contemporaneamente vengono approvate norme che dovrebbero limitare la possibilità per i boss mafiosi ristretti al 41 bis di comunicare con l'esterno.
- Arrivano le ronde. Con soddisfazione della Lega Nord, vengono ufficializzate ronde di squadristi in giro per le città.
- Lotta ai writers e ai mendicanti. Pena da 3 mesi a un anno per i writers che usano muri appartenenti ad edifici storici. Inoltre viene introdotto il reato di "Impiego dei minori nell'accattonaggio", punito con una pena fino a 3 anni e la perdita della patria potestà.

A queste norme si aggiunge la schedatura dei buttafuori, aggravanti per i furti che avvengono fuori dalle banche o sui mezzi pubblici, autorizzazione ad usare gli spray al peperoncino per autodifesa ed altre simili.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©