Politica / Politica

Commenta Stampa

Titoli di studio, la misura dopo un confronto pubblico

Approvato il decreto semplificazioni, Cdm di 6 ore

Rimandata la decisione sulle Olimpiadi 2020

Approvato il decreto semplificazioni, Cdm di 6 ore
27/01/2012, 17:01

ROMA- Approvato il dl semplificazioni dopo ben 6 ore di riunione del Consiglio dei ministri. La norma sull’abolizione del valore legale dei titoli di studio è stata stralciata dal decreto ma il governo “deciderà dopo una consultazione pubblica sul tema”.  Ancora una volta l’esecutivo ricorre al decreto legge, “orientato ai cittadini e all'economia”, sostiene Mario Monti parlando del cosiddetto “Libera-Italia” durante la consueta conferenza stampa al termine del Cdm. Poi il premier giustifica la scelta adottata: “Abbiamo utilizzato un decreto legge perché il provvedimento presenta carattere di necessità e urgenza, è da vedere come parte dell'insieme di politica economica per la crescita”. Il filo conduttore di questi provvedimenti “è quello delle semplificazioni. Abbiamo seguito le migliori pratiche in campo internazionale. Anche a questo decreto affidiamo il risanamento dell'economia italiana”.  Sulla candidatura di Roma per le Olimpiadi 2020 la decisione del governo arriverà “entro metà febbraio. Stiamo considerando molto attentamente il tema sulla base degli studi approfonditi che ci sono stati forniti dal comitato promotore”.

Tante le misure del decreto: dai cambi di residenza in due giorni all’uso turistico dei beni confiscati alla mafia, dai viaggi low cost per i giovani, gli anziani e i disabili alla proroga del bonus assunzioni al Sud.

 

Cosa cambia per i cittadini

 

Beni confiscati a cooperative di giovani. I beni immobili sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, se adatti, possono essere utilizzati a scopi turistici e dati in concessione a cooperative di giovani di età non superiore ai 35 anni

 

Viaggi low cost. L’agevolazione riguarda giovani, anziani e disabili con accordi siglati con le principali compagnie.

 

Permesso di lavoro stagionale. L’autorizzazione è prorogata e il permesso di soggiorno può essere rinnovato in caso di nuova occasione lavorativa

 

Pagamenti Inps, si cambia. Dal 1 maggio 2012 tutti i pagamenti e tutti i versamenti nei confronti dell'Inps dovranno essere effettuati con strumenti di pagamento elettronici, bancari o postali.

 

Social card, proroga nei Comuni più grandi. La carta acquisti verrà prorogata in via sperimentale nei comuni con più di 250.000 abitanti. Lo stanziamento per l'iniziativa sarà pari a 50 milioni di euro. Non si esclude la generalizzazione dello strumento per le fasce di popolazione a rischio povertà.

 

Gravidanza anticipata. Si semplifica la procedura per l'astensione anticipata dal lavoro in caso di gravidanze più complesse.

 

Panifici aperti anche di domenica. Salta l'obbligo di chiusura domenicale per i panificatori.

 

Carta identità. La scadenza, per le nuove, è fissata al giorno del compleanno.

 

Bollino blu. Il controllo sui gas di scarico dell'auto si farà solo con la revisione, non ogni anno.

 

Sportelli per il turista. Si promuove l'istituzione, con le locali camere di commercio, di sportelli del turista.

 

Scuole, più web. Arrivano per le scuole le 'reti' territoriali e l'iscrizione all'Università si farà solo via web così come le valutazioni per gli studenti.

 

Pareggio per oneri amministrativi. La pubblica amministrazione dovrà 'pareggiare' gli oneri amministrativi, cioè il saldo tra oneri aggiunti e oneri eliminati dovrà essere pari a zero a fine anno.

 

Commissario contro le lungaggini. Arriva un commissario ad hoc al quale il privato potrà rivolgersi in caso di lungaggini dell'amministrazione.

 

Disabili. Un'unica certificazione per attestare lo status di diversamente abile e aver diritto a tutte le agevolazioni.

 

Cambio di residenza. Si accorciano i tempi per il cambio di residenza che scatterà all'atto di dichiarazione. Resteranno i controlli e le eventuali sanzioni.

 

 

Cosa cambia per le imprese

 


Agenda digitale. Arriva una cabina di regia per attuare l'agenda digitale italiana, coordinando interventi pubblici con stesse finalità di Regioni, Province autonome ed Enti locali. 

Interesse culturale. Le procedure di verifica dell'interesse culturale dei beni dello Stato saranno più rapide. 

Banda larga. Più connessioni a banda larga per le imprese nell'uso di servizi digitali.


Bonus assunzioni Sud. La misura viene prorogata di un anno, al 2013. 

Circolazione tir.  Divieto di circolazione sarà solo nei giorni festivi. 

Impianti produttivi.  Un anno per attivare percorsi sperimentali di semplificazione amministrativa per gli impianti produttivi, in ambiti delimitati e a partecipazione volontaria.

Controlli imprese. Le amministrazioni dovranno pubblicare sul proprio sito e su
www.impresainungiorno.gov.it la lista dei controlli ai quali sono assoggettate le imprese.

T.U. Pubblica sicurezza. Le autorizzazioni di polizia dureranno 3 anni. Le feste da ballo pubbliche non dovranno chiedere autorizzazioni al questore.

Contratti pubblici. Viene istituita, presso l'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici, la 'Banca dati nazionale dei contratti pubblici'.

Appalti 'solidali'. Arriva la responsabilità solidale negli appalti tra datore di lavoro, appaltatore ed eventuali subappaltatori.

Banca dati per appalti. Le nuove norme in materia di semplificazione negli appalti consentiranno, secondo l’esecutivo, risparmi per oltre 140 milioni di euro l'anno per le imprese. L'utilizzazione della banca dati semplificherà la partecipazione alle gare di appalto.


Dichiarazioni pmi.
 Arriva la dichiarazione unica ambientale per le piccole e medie imprese.

'Capofila' della ricerca per rapporti con la p.a. Le aziende coinvolte in un progetto di ricerca potranno individuare un 'capofila', una sorta di regista che rappresenta le imprese nei rapporti con la pubblica amministrazione.

Cessione terreni ogni anno. La vendita dei terreni agricoli pubblici non sarà 'una tantum', ma annuale.

 

 

Commenta Stampa
di Gaia Bozza
Riproduzione riservata ©