Politica / Napoli

Commenta Stampa

Arcobaleno dello Sport, domani al collana col card. Sepe e De Magistris


Arcobaleno dello Sport, domani al collana col card. Sepe e De Magistris
02/06/2012, 12:06

Napoli, 2 giugno 2012 – È in programma domattina, dalle ore 9.30 alle ore 12 presso lo stadio Collana, la terza edizione di Arcobaleno dello Sport, festa multietnica organizzata dal Coni Napoli e riservata a figli di immigrati e giovani napoletani di età compresa fra i 10 ed i 15 anni. Parteciperanno 1.800 ragazzi di 54 nazionalità differenti, che si esibiranno in 16 discipline ludico-sportive, dall’atletica al basket, passando per judo, tennistavolo, bowling, tiro alla fune e braccio di ferro. I giovani immigrati arrivano da tutto il mondo: Cina, Nigeria e Sri Lanka alcuni dei Paesi più rappresentati. “Siamo certi che i figli degli immigrati contribuiranno, insieme ai nostri ragazzi, alla crescita e allo sviluppo del territorio. Il nostro passato da popolo di migranti non può farci dimenticare l’importanza dell’integrazione, che passa anche attraverso lo sport”, ha dichiarato il presidente del Coni Napoli Amedeo Salerno.

Inizio alle ore 9.30 con i saluti del Cardinale Crescenzio Sepe e del sindaco Luigi de Magistris, quindi dopo la sfilata i partecipanti occuperanno vari punti della struttura con il supporto degli istruttori del Coni. Fondamentale il ruolo di Carpisa, che fornirà maglie e borselli a tutti i partecipanti, mentre Santal e Parmalat metteranno a disposizione bibite e merendine. La manifestazione ha ottenuto quest’anno il conferimento della Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica, che si unisce al patrocinio concesso da Ministero degli Interni, Regione Campania, Amministrazione Provinciale, Comune di Napoli, Curia Arcivescovile e Unicef Campania.

L’Arcobaleno rientra nel contesto della Giornata Nazionale dello Sport, istituita nel 2004 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e giunta alla nona edizione, con l’obiettivo di invogliare i cittadini a scendere in strada per una mattinata all’insegna del divertimento. A Napoli quattro i punti di ritrovo: piazza Giovanni Leone, parco San Gaetano, parco via Cupa Spinelli e il Polo Artigianale di Pianura, dove chi vorrà potrà cimentarsi in differenti discipline sportive, dalle arti marziali a calcetto, football americano ed equitazione. Tra le città che hanno aderito ci sono Castellammare di Stabia, Pompei, Portici e Sorrento. In alcuni Comuni, oltre alle discipline “classiche” si potrà giocare a paintball, calciobalilla e scacchi. A Boscotrecase è prevista la quarta edizione dei Giochi senza Frontiere, a Melito la corsa della legalità, a Frattaminore la pedalata ecologia. Prevista complessivamente la presenza in piazza di 50 mila cittadini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©