Politica / Regione

Commenta Stampa

Area Nord di Napoli: Da Sant'Antimo proposte per migliorare la viabilità


Area Nord di Napoli: Da Sant'Antimo proposte per migliorare la viabilità
23/07/2009, 18:07

Il trasporto urbano cittadino del comune di Sant'Antimo è migliorato notevolmente. Aumentato il numero di corse giornaliere che ora arrivano quanto più possibile vicino alle ‘Colonne di Giugliano’, rendendo così meno difficoltoso ai cittadini raggiungere il paese limitrofo senza l’utilizzo dell’auto. Nell'ultimo consiglio comunale del 22 Luglio il capogruppo consiliare del PD Imma Mariniello ha presentato una mozione invitando l'amministrazione a fare di più, istituendo un servizio di navetta da e verso la nuova stazione Metropolitana di Giugliano che consente un rapido sbocco verso il capoluogo partenopeo. Il sindaco Francesco Piemonte accogliendo favorevolmente la proposta informa però la stessa Mariniello, nonché tutto il civico consesso e i cittadini presenti, che già si è mosso in tal senso. Difatti con l'inaugurazione dell suddetta Metropolitana lo scorso 24 Aprile, il sindaco Piemonte aveva già pensato di istituire un servizio di navetta che rendesse più agevole l'uso di tale mezzo a tutti i cittadini di Sant'Antimo e dei comuni limitrofi. A tale scopo ha già sottoposto l'idea all'attenzione dei sindaci di Casandrino e Grumo Nevano, che si sono espressi in modo favorevole. Inoltre lo stesso Piemonte ha informato che ha gia da tempo avviato contatti con il sindaco di Giugliano per far si che il tutto proceda velocemente senza lungaggini burocratiche affinché al più presto i cittadini possano godere di questo importante servizio.“Avendo personalmente usufruito della metropolitana mi sono reso conto dell’estrema comodità con cui in soli 45 minuti senza stress si giunge a Napoli – ha dichiarato Piemonte – per questo il mio intento è quello di creare una tavola rotonda alla quale siederanno il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, i responsabili del servizio di trasporto pubblico provinciale ed i sindaci dei comuni interessati. La mia idea, visto che il bacino di utenza è di circa 70.000 mila cittadini tra Sant’Antimo, Grumo Nevano e Casandrino; è quella di creare delle navette la cui corsa è cadenzata da una frequenza di ogni 30 minuti. Il tutto dovrà assolutamente essere a tutto vantaggio dei cittadini, ed infatti – aggiunge il sindaco - a tal proposito cercheremo di inserire la nostra realtà nel contesto del ‘biglietto unico’. Tutto ciò non solo significherà viaggiare con meno stress, ma anche - conclude – avere un minore flusso di automobili che circolano in città con una conseguente migliore qualità della vita”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©