Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il deputato: "Dimostrerò la mia innocenza"

Arresto Papa, grande attesa per il voto

In aula anche Berlusconi, assente Bossi

Arresto Papa, grande attesa per il voto
20/07/2011, 17:07

ROMA - E’ una giornata chiave questa per il deputato Alfonso Papa del Pdl coinvolto nell'inchiesta P4 e per il senatore Alberto Tedesco del Pd, implicato invece nell'inchiesta sulla sanità pugliese.

C’è grande attesa per il voto di Camera e Senato sull'autorizzazione all'arresto, la votazione ci sarà tra pochi minuti. La relazione è affidata a Federico Palomba dell'Idv, che ha presentato all'Aula la proposta della giunta per le autorizzazioni di concedere il via libera alla custodia cautelare.

Saranno i deputati "Responsabili" ad avanzare al presidente della Camera, Gianfranco Fini, la richiesta di voto segreto sull'autorizzazione all'arresto di Alfonso Papa. L’istanza è pronta ed ha in calce le firme dei deputati di Popolo e territorio ed anche quella del deputato del gruppo Misto Mario Pepe. Tutto procede tranquillamente, a parte un piccolo diverbio: sono necessarie 30 firme, ma uno dei 29 parlamentari Responsabili, Michele Pisacane ha cancellato la propria perché a suo avviso qualcun altro l’ha messa al suo posto. La trentesima firma necessaria a presentare la richiesta di voto segreto, comunque, pare sarebbe in arrivo. L'udc, invece, voterà compatta a favore dell'arresto di Alfonso Papa. E' quanto emerso da una riunione di gruppo convocata questo pomeriggio dal leader del partito, Pier Ferdinando Casini e dal segretario Lorenzo Cesa.

E Papa appare tranquillo: pochi minuti prima dell'avvio della seduta si aggirava in transatlantico stringendo la mano e sorridendo ad alcuni colleghi di maggioranza. “Vivo queste ore con grande serenità, perché sono innocente - dice - dimostrerò nel tempo la mia innocenza nel processo”. Papa era presente in aula, stamattina, quando il capogruppo Pd Franceschini ha accusato il Pdl di uno scambio con la Lega: il no ai rifiuti in cambio del no all'arresto di Papa. In merito il deputato Pdl sotto accusa non vuole replicare, né commentare la concomitanza del voto che lo riguarda con il voto a palazzo Madama sul senatore Tedesco.

In aula, inoltre, Leoluca Orlando di Idv rivolgendosi ad Alfonso Papa lo invita a chiedere il voto palese: “Abbia rispetto di questa altissima istituzione che è il Parlamento”, dice.

Intorno alle 17 è arrivato  anche Silvio Berlusconi, mente è assente (almeno per il momento) il leader della Lega Nord, Umberto Bossi.

Intanto dal presidente del gruppo Idv alla Camera,  Massimo Donadi c’è un nuovo appello alla Lega affinché voti come Idv e Pd, con l'indice della mano sinistra in modo visibile e riconoscibile.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©