Politica / Napoli

Commenta Stampa

Martusciello: “Diamo giuste risposte”

Asi, 8 progetti di riqualificazione per la provincia di Napoli


.

Asi, 8 progetti di riqualificazione per la provincia di Napoli
07/02/2014, 12:19

NAPOLI - Lavori di riqualificazione della viabilità, di potenziamento dell'infrastrutturazione, di rafforzamento della sicurezza e della tutela dell'ambiente nelle aree ASI della provincia di Napoli. Sono questi gli interventi che saranno consegnati entro la fine del 2015 nell’ambito di otto progetti di riqualificazione industriale predisposti dal Consorzio ASI della provincia di Napoli negli agglomerati di Giugliano-Qualiano, Nola, Acerra, Caivano e Pomigliano, a copertura dello stanziamento di 65 milioni previsti dalla delibera di accelerazione della spesa voluta dal presidente della Regione Campania Stefano Caldoro.

L’obiettivo è recuperare le aree industriali, attraverso la rimozione dei rifiuti abbandonati sul territorio e la riqualificazione del verde per la riduzione dell'impatto ambientale, e a rendere vivibili gli insediamenti produttivi ed industriali della provincia di Napoli agli utenti ed agli abitanti dei comuni interessati. Inoltre, nell'agglomerato industriale di Giugliano è prevista la recinzione dell'intera area, regolamentando l'ingresso e l'uscita sia dei lavoratori che dei visitatori tramite varchi di accesso, con l'obiettivo di garantire una sicurezza maggiore per gli utenti e la tutela degli investimenti dei privati sul territorio, oggetto di frequenti atti vandalici. Per quanto concerne l'infrastrutturazione dei suoli industriali, l'agglomerato di Acerra sarà ultimato definitivamente con la consegna dei tre progetti che prevedono l'implementazione di una rete stradale all'avanguardia, una illuminazione pubblica e un riammodernamento della rete fognaria che consentirà di monitorare gli scarichi delle imprese con il fine di tutelare l'ambiente regionale e di rendere disponibili agli imprenditori che vorranno investire sul territorio altri 450.000 mq di aree produttive ecologicamente attrezzate in ottemperanza alla legge approvata in Consiglio Regionale sulla riforma delle ASI. Nella zona industriale di Caivano, oltre agli interventi di rifacimento della rete viaria e della pubblica illuminazione, verrà implementato un servizio di ottimizzazione della rete idrica che consentirà di contenere le dispersioni attuali di acqua e garantirà la massima trasparenza sulla fornitura del servizio di erogazione idrica alle imprese. Anche l'agglomerato di Nola vedrà un miglioramento in termini di viabilità e di pubblica illuminazione sulla sua dorsale principale migliorando così l'attuale stato di degrado in cui versa l'area. "Grazie al supporto tecnico-amministrativo del Consorzio ASI di Napoli ed alla volontà del presidente Caldoro, l'assessorato alle Attività Produttive sarà in grado di fornire le giuste risposte agli imprenditori che vogliono continuare a fare impresa sul territorio, uniformando la qualità di vita degli agglomerati industriali allo standard nazionale, e garantendo alla Campania una nuova capacità di attrarre investimenti sul territorio", sottolinea l'assessore alle attività produttive della Regione Campania, Fulvio Martusciello.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©