Politica / Regione

Commenta Stampa

Assocasa a Caldoro: subito la riforma degli IACP


Assocasa a Caldoro: subito la riforma degli IACP
28/02/2011, 10:02

La segreteria provinciale del sindacato inquilini ASSOCASA, aderente all'UGL, ha rivolto un appello al Governatore Caldoro per velocizzare i tempi per il varo della riforma degli Istituti Autonomi delle Case Popolari.
"In questi mesi -ha dichiarato Giovanni Galluccio della Segreteria Provinciale- molto è stato realizzato nell'ambito delle politiche per la casa, e di questo non facciamo fatica a darne atto al Presidente Caldoro ed al suo assessore, Marcello Taglialatela. Quello che chiediamo, ora, è di fare un ulteriore passo avanti decisivo per il ruiordino del sistema dell'Edilizia Residenziale Pubblica in Campania: la riforma degli I.A.C.P.
Abbiamo bisogno -ha continuato l'esponente dell'ASSOCASA- di una vera e propria azienda che possa provvedere alla realizzazione di interventi di edilizia residenziale pubblica, mediante il recupero, l'acquisto o la nuova costruzione di immobili, destinati alla locazione permanente a favore delle fasce sociali più deboli. Un soggetto agile e snello che, alla stessa stregua di operatori privati, possa realizzare interventi di edilizia residenziale mediante il recupero, l'acquisto o la nuova costruzione di immobili, destinati alla locazione temporanea, per un periodo non inferiore a otto anni. Un ente capace di provvedere alla gestione di tutto il patrimonio di edilizia residenziale pubblica e di proprietà degli enti locali ivi compreso la eventuale alienazione del patrimonio di proprietà pubblica secondo i programmi di vendita adottati dalle singole amministrazioni proprietarie.
Tutto ciò allo scopo di soddisfare le esigenze abitative manifestate da particolari categorie sociali partecipando anche alla redazione di progetti ed alla realizzazione di interventi edilizi, opere di urbanizzazione ed infrastrutture affidati dalla Regione, da enti locali e da altri soggetti pubblici e privati; alla erogazione di servizi di assistenza e consulenza tecnica ed amministrativa retribuita agli enti locali ed enti pubblici.
Tutto ciò -ha concluso Galluccio- risulta indispensabile per uscire fuori dalla totale situazione di stallo e per superare il disastro delle allegre gestioni degli IACP che la Giunta Caldoro ha ereditato, consentendo di avviare programmi di manutenzione sull'intero patrimonio ERP e cercando di rimettere in moto i programmi per la costruzione di nuovi alloggi".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©