Politica / Napoli

Commenta Stampa

Associazioni LGBT: "Votazione epocale al Comune di Napoli"


Associazioni LGBT: 'Votazione epocale al Comune di Napoli'
13/02/2012, 14:02

NAPOLI - Votazione epocale in Comune - sul tavolo il Registro delle Unioni Civili, come il Pride è utile ai diritti,

La città di Napoli, con il Consiglio Comunale, sta cambiando la storia della cittá con una votazione epocale.

L'Amministrazione ha scelto di dare ai cittadini di Napoli una Opportunitá di dignità nuova, il Registro delle Unioni Civili.

Questa decisione dell'Amministrazione dà seguito ad un punto programmatico della campagna elettorale del Sindaco de Magistris, rispetto a cui ci trovavamo in "disaccordo" in quanto riteniamo che tale dibattito appartenga alla sfera del diritto nazionale che é quello del diritto di famiglia con il matrimonio.

Tuttavia riteniamo che tale scelta della Giunta e del Sindaco vada sostenuta senza remore, perché relativa ad una esigenza dell'Amministrazione, che andrà a ricadere sulla vita di tutti e tutte, a prescindere dall'orientamento sessuale. Questo NON È IL MATRIMONIO PER TUTTI e pertanto la nostra battaglia NAZIONALE RESTA ATTUALE E NON MESSA IN DISCUSSIONE.

Cambia quindi la vita delle persone omosessuali? A napoli si, come di tutte le persone che scelgono di convivere e di essere rispettate dallo Stato. Il nostro obiettivo é che cambi, nel senso dell'ugualianza in tutto il Paese, e da oggi, più di ieri, sappiamo di avere al nostro fianco non solo il Sindaco, ma la maggioranza dei Consiglieri Comunali della
Cittá.

Ci auguriamo che questo sia il primo passo di una battaglia politica che possa diventare Nazionale, e che porti anche la Regione Campania, e l'intero Stato, alla formulazione di legislazione inclusive, non discriminatorie ed egualitarie.

Invitiamo tutte la associazioni LGBT di Napoli ( Arcigay, Arcilesbica ed ATN) a superare le polemiche e ritrovarsi insieme per Festeggiare questo evento con il Sindaco e l'amministrazione di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©