Politica / Politica

Commenta Stampa

Asub, Marino (Ugl): "No ai tagli indiscriminati, garantiamo occupazione ai lavoratori"


Asub, Marino (Ugl): 'No ai tagli indiscriminati, garantiamo occupazione ai lavoratori'
31/10/2011, 16:10

“L’Asub, società in house della Provincia di Napoli, rischia la chiusura. Nostro auspicio è che l’impegno dichiarato dalla giunta provinciale, in questi ultimi giorni, sia reale e sopratutto incisivo. Ben venga, quindi un’azione tempestiva e concreta da parte dell’Ente purché non siano diretti tagli agli stipendi o al futuro delle maestranze. Dal canto nostro continueremo a seguire la vicenda offrendo massimo sostegno ai dipendenti”.

Lo dichiara Luigi Marino, segretario regionale dell’Ugl Metalmeccanici Campania, in merito alla vertenza che da alcuni anni ha messo in ombra il destino di circa 350 lavoratori partenopei.

“Crediamo che sia doveroso abbattere gli sprechi o i privilegi elargiti nel corso degli anni, come superminimi, indennità d’auto o consulenze esterne, ma non è assolutamente giusto che a farne le spese siano sempre i ‘soliti noti’, o meglio gli onesti lavoratori che hanno sacrificato la loro vita per arrivare a fine mese ed offrire alle loro famiglie il minimo di stabilità economica”.

Per il sindacalista è più che indispensabile “un piano di rilancio serio e concreto per l’azienda che, assolutamente non può prescindere da un nuovo manager che sappia valorizzare il lavoro, le capacità e lo spirito di sacrificio da sempre dimostrato dai lavoratori della Asub”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©