Politica / Napoli

Commenta Stampa

Attanasio invita la giunta a non commettere passi falsi su via Caracciolo


Attanasio invita la giunta a non commettere passi falsi su via Caracciolo
10/04/2012, 13:04

Con una lettera inviata stamani al Sindaco di Napoli e a quattro assessori il consigliere comunale Carmine Attanasio invita la giunta a non commettere passi falsi che potrebbero compromettere la tanta agognata pedonalizzazione di via Caracciolo. "Ho scritto al Sindaco, afferma in un nota inviata alla stampa Carmine Attanasio, perchè preoccupato dall'euforia scatenata dalla giornata di ieri quando centinaia di migliaia di persone si sono riversate sul lungomare pedonalizzato. Le pedonalizzazioni sono una santa cosa se realizzate con criterio e pazienza. I cantieri della linea sei e l'inadeguata, al momento, rete di trasporto pubblico potrebbe rendere impopolari e dannose alcune decisioni. La ZTL attuale a Chiaia deve assolutamente essere provvisoria perchè non è pensabile attuarla nelle condizioni nelle quali ci troviamo sia sotto il profilo della carenza di "polizia municipale attiva", sia per la deficienza del trasporto pubblico ed anche per la presenza dei cantieri nella zona di Chiaia. La proposta approvata dal Consiglio Comunale invece determina un'ampia isola pedonale senza intaccare la viabilità principale che scorrerebbe lungo viale Gramsci e viale Dohrn a sensi di marcia invertiti. La due corsie realizzate sulla Riviera di Chiaia potrebbero essere invece utilizzate per il trasporto pubblico. La viabilità ordinaria senza ZTL potrebbe funzionare beninteso che resti l'eliminazione dei parcheggi a spina di pesce sia in viale Dohrn e viale Gramsci che sulla Riviera di Chiaia. In attesa di ulteriore allargamento dell'isola pedonale anche a via Partenope, che potrebbe avvenire successivamente in via sperimentale solo la domenica mattina, bisogna partire con l'isola pedonale permanente in via Caracciolo e pensare ad una serie d'iniziative nell'area come quella proposta stamani alla giunta dal sottoscritto attraverso la richiesta di realizzare per i mesi di luglio e agosto un concorso nazionale canoro per "voci nuove".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©