Politica / Parlamento

Commenta Stampa

ATTENTI ALLE VACANZE, RISCHIATE DI DOVER PAGARE DUE VOLTE


ATTENTI ALLE VACANZE, RISCHIATE DI DOVER PAGARE DUE VOLTE
20/01/2009, 09:01

Il Copasir (COmitato PArlamentare per la SIcurezza) ha presentato una proposta di legge che prevede, in caso di rapimento o di altri problemi durante una vacanza in un luogo considerato pericoloso, che le spese sostenute dallo Stato vengano risarcite dal turista. Per esempio, a qualcuno piace scalare l'Himalaya? Benissimo, ma se rimanete bloccati in alta quota, le spese per il salvataggio verranno risarcite dal turista. Oppure uno decide di andare a farsi il bagno al largo della Somalia, nella zona dove imperversano i privati? L'eventuale riscatto sarà a carico del rapito.

Ma la notizia ha preoccupato le agenzie di viaggio, nel timore che questo si risolva in una nuova tassa a carico dei turisti, cosa che farebbe diminuire il loro volume di affari, sempre più in calo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©