Politica / Napoli

Commenta Stampa

Audizione su Bagnolifutura in Commissione Dirittie Sicurezza


Audizione su Bagnolifutura in Commissione Dirittie Sicurezza
27/03/2012, 16:03

Audizione oggi, in sala Nugnes, della Commissione Diritti e Sicurezza, presieduta da Gaetano Troncone, con il Presidente di Bagnolifutura, Omero Ambrogi e l’Assessore all’Urbanistica, Luigi De Falco, per discutere le proposte sulla nuova procedura di alienazione di un lotto di suolo edificabile ricadente nell’area tematica 2 della variante al PUA (Piano Urbanistico attuativo) di Coroglio Bagnoli. In apertura le opposizioni – Santoro e Palmieri- hanno fatto rilevare l’irritualità della convocazione della riunione odierna, chiedendo di non proseguire i lavori. Il Presidente Troncone, a questo punto, ha deciso di continuare la riunione trasformandola in audizione mentre le opposizioni sono uscite dall’aula.
L’Assessore De Falco, ricordando che gli ultimi due bandi riguardanti la vendita dei suoli sono andati deserti, ha ribadito la necessità di fare maggiore chiarezza su regole e condizioni dell’operazione, per creare un maggiore interesse all’acquisto.
Il Presidente Ambrogi è poi intervenuto descrivendo il lungo e minuzioso lavoro svolto dal nuovo CdA per poter comprendere le motivazioni del fallimento delle precedenti procedure di gara, dovuto all’eccessiva dimensione dei lotti, difficoltà riguardanti i vincoli ambientali e lungaggini burocratiche dell’iter amministrativo per l’ottenimento dei permessi. Nei prossimi bandi sarà necessario tener conto di tutti questi aspetti, per mettere in campo le necessarie azioni, attraverso una forte sinergia con l’Amministrazione.
A questo lavoro si affianca l’attività svolta dalla società per il completamento delle opere e per la consegna di quelle già terminate, tenendo conto delle difficoltà legate ai ritardi nei versamenti dei finanziamenti regionali stanziati e non ancora liquidati.
Chiarimenti sono stati forniti anche relativamente alla bonifica a terra – completata per il 60% dell’intera superficie – e su quella a mare, di competenza di altri enti, ma i cui ritardi influiscono notevolmente sull’attrattiva dell’intero sito.
L’Assessore De Falco ha infine ricordato la scelta dell’Amministrazione di ribadire il primato dell’azione pubblica nella pianificazione territoriale e la sfida di dare attuazione alle scelte compiute dal Consiglio comunale con l’approvazione del piano regolatore e la creazione della STU Bagnolifutura.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©