Politica / Regione

Commenta Stampa

Autorità Bacino Sarno, via al Piano stralcio


Autorità Bacino Sarno, via al Piano stralcio
05/03/2012, 15:03

Il Comitato istituzionale dell'Autorità di Bacino del Sarno, presieduto dall'assessore ai Lavori pubblici e alla Difesa del suolo Edoardo Cosenza, ha adottato questa mattina il progetto di piano stralcio per la difesa delle Coste, relativo al territorio costiero di competenza dell'Autorità di Bacino del Sarno.
Il commissario straordinario dell'Autorità di Bacino del Sarno Pasquale Marrazzo nell'illustrare obiettivi e caratteristiche del Piano, ha sottolineato le peculiarità del territorio interessato, che comprende l'ambito costiero che va da Portici a Massa Lubrense e l'isola di Capri ed è caratterizzato da un sistema ambientale di particolare pregio paesaggistico, storico, culturale e archeologico.
“Proprio questi valori – ha evidenziato l'assessore Edoardo Cosenza – hanno rappresentato un fattore di indirizzo del Piano verso obiettivi e finalità in grado di inquadrare la difesa costiera in una prospettiva di valorizzazione e/o recupero ambientale. Sulla base di questa impostazione il Piano si configura come strumento di prevenzione/mitigazione del rischio derivante da fenomeni di dissesto idrogeologico, inondazioni da mareggiate e da erosione costiera. L'elaborazione delle analisi poste alla base della redazione delle Carte di Pericolosità e di Rischio alle quali sono riferite le norme di attuazione del Piano, costituiscono altresì un quadro di riferimento aggiornato delle trasformazioni operate sulla linea di Costa.
“Inizia ora la fase di consultazione e confronto con i Comuni e gli altri enti interessati, che si concluderà poi con la Conferenza programmatica, dalla quale potranno emergere eventuali modifiche anche sulla base dei lavori attualmente in corso sulla fascia costiera. E' auspicabile, considerata la complessità e la delicatezza del Piano, il massimo coinvolgimento istituzionale delle amministrazioni locali e degli altri soggetti pubblici interessati”, ha concluso Cosenza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©