Politica / Regione

Commenta Stampa

Azione Giovani: Lettera aperta all'assessore alle Attività Produttive


Azione Giovani: Lettera aperta all'assessore alle Attività Produttive
26/09/2009, 15:09

Con una lettera aperta al Sindaco, all’Assessore alle attività produttive ed ai consiglieri comunali è partita l’iniziativa di Azione Giovani per rivedere gli orari di apertura e chiusura dei pubblici esercizi, luoghi di ritrovo ed aggregazione giovanile. Il circolo presieduto da Nello Donnarumma ha proposto di creare un tavolo di concertazione sull’argomento per mettere a confronto l’amministrazione, i giovani, gli esercenti e le forze dell’ordine. «È sconcertante che dal 1993 non vengano rivisti gli orari di apertura e chiusura dei pubblici esercizi palmesi. – dichiara il giovane Presidente in una nota – Comuni come Nola, San Giuseppe, Sarno ecc. sono evidentemente più sensibili alle esigenze giovanili, visto e considerato che vi sono addirittura attività commerciali aperte 24 ore su 24. Dobbiamo evitare che i giovani si allontanino dal nostro paese e per farlo dobbiamo venire incontro alle loro esigenze considerando poi il fatto che scelte del genere darebbero una boccata d’ossigeno anche alla nostra già fragile economia».
A dare forza alle parole del presidente di Ag – Giovane Italia è il dirigente del partito di Giorgia Meloni, Antonio Vitale: «Il tavolo di concertazione serve ad affrontare tutte le problematiche del caso, dalla chiusura fino a notte tarda ,magari regolata e solo nei fine settimana, alla somministrazione controllata degli alcolici prevedendo ad esempio un limite orario per la vendita degli stessi. Bisogna affrontare il problema attraverso le varie sfaccettature. Solo attraverso il confronto si può arrivare a scelte condivise e collegiali».

Ecco il testo della lettera:

Lettera aperta al Sindaco,
all’Assessore alle attività produttive ed
ai Consiglieri Comunali di Palma Campania


OGGETTO: i giovani scappano da Palma Campania.

Negli ultimi anni è sempre più frequente la fuga del mondo giovanile palmese verso i paesi limitrofi. Tutto ciò è dovuto in particolar modo agli assurdi e anacronistici limiti orari che i pochi luoghi di ritrovo ed aggregazione giovanile sono costretti a rispettare. Nel fine settimana i pubblici esercizi, in particolar modo bar e ristoranti, animano le serate della gioventù palmese. E numerosi sono anche i ragazzi degli altri comuni che scelgono di venire a provare la nostra “movida”. Dopo le 24.00 però è già tutto finito e i nostri giovani sono costretti a spostarsi controvoglia verso Nola, San Giuseppe, Sarno, Napoli, Salerno, comuni evidentemente più sensibili a quelle che sono le tematiche e le esigenze giovanili.
Considerato il fatto che l’apertura e chiusura dei pubblici esercizi (bar e ristoranti) palmesi è attualmente disciplinata da una delibera del lontanissimo 17 maggio 1993 (di G.M. nr. 257) che prevede che le suddette attività rispettino i seguenti orari: 6.30/23.00 (invernale) e 6.30/24.00 (estivo), appare doverosa una ridefinizione della stessa.
La già fragile economia del nostro territorio, in special modo in un periodo di crisi economica internazionale, ha bisogno di scelte e decisioni in grado di invertire questo trend negativo. Rivedere gli orari di chiusura di bar e ristoranti avrebbe quindi la duplice funzione di ridare ossigeno alla nostra economia e quella di venire incontro alle esigenze del mondo giovanile.
Pertanto il circolo di Azione Giovani- Giovane Italia di Palma Campania propone che sia creato un tavolo di concertazione sull’argomento, nel quale dovranno necessariamente essere messi a confronto l’amministrazione comunale, le associazioni, i comitati e le componenti giovanili del territorio, gli esercenti interessati e le associazioni di categoria e le forze dell’ordine sui temi oggetto di questa lettera. Tale richiesta è formulata al fine di affrontare tutte le problematiche del caso per giungere a delle scelte collegiali e condivise.
Il nostro è un appello alla vostra sensibilità di Amministratori, certamente desiderosi di dar corso a quel cambiamento che i cittadini Palmesi si aspettano.
Certi del Vs. sostegno alla nostra iniziativa, auguriamo a Voi tutti “Buon Lavoro!” nell’interesse della cittadinanza.

Nello Donnarumma
Presidente Azione Giovani
Giovane Italia




 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©