Politica / Parlamento

Commenta Stampa

AZIONE GIOVANI PROTESTA A VILLA ROSEBERY


AZIONE GIOVANI PROTESTA A VILLA ROSEBERY
02/01/2008, 12:01

Il discorso di fine d'anno non deve essere piaciuto proprio a tutti: le parole del presidente della Repubblica in occasione del messaggio televisivo augurale delle scorse ore, definite da Romano Prodi "parole di cui avevamo bisogno" non devono aver per nulla rassicurato i militanti di Azione Giovani, movimento giovanile di Alleanza Nazionale. 
Cogliendo l'occasione della visita privata di Giorgio Napolitano nella sua città d'origine, che conferma la tradizione di iniziare l'anno a Napoli,
alcuni ragazzi del movimento politico di destra hanno srotolato uno striscione davanti a Villa Rosebery, residenza napoletana del presidente della Repubblica.  La scritta inneggia a un repulisti, più che delle strade, dei palazzi: 'Dopo il cenone sciogli Comune e Regione' recita lo slogan.
I manifestanti avevano al seguito un reportage fotografico sui  siti di accoglienza dei rifiuti e le discariche a cielo aperto presenti in Campania.
A loro si e' unito il presidente provinciale di An, Bobbio che ha chiesto a Napolitano di ricevere una delegazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©