Politica / Regione

Commenta Stampa

Ballottaggi, a S.M. Capua Vetere apparentamento liste centrodestra-UDC


Ballottaggi, a S.M. Capua Vetere apparentamento liste centrodestra-UDC
23/05/2011, 10:05

“Porto al candidato sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Federico Simoncelli, la certezza di un impegno pieno dei candidati e della dirigenza del mio partito”.

Così oggi, nel corso di una conferenza stampa convocata a S. M. Capua Vetere per annunciare, in vista del ballotaggio, l'apparentamento delle liste di centrodestra con l'Udc a sostegno del candidatosindaco Federico Simoncelli (Pdl), il segretario provinciale dell'Udc, nonché consigliere regionale campano, Angelo Consoli.

All'incontro coi giornalisti hanno preso parte, tra gli altri, il sen. Pasquale Giuliano (Coordinatore provinciale del Pdl Caserta), il presidente del Consiglio Regionale Paolo Romano e il segretario cittadino del Pdl di S.M. Capua Vetere, Nicola Garofalo.

Soddisfazione per l'intesa politica raggiunta è stata intanto espressa dal senatore Pasquale Giuliano che ha sottolineato come si confermi, dunque, “quel progetto che ci ha portato a vincere in tutta la provincia”.

Poi l'annuncio : “Ho avviato le pratiche ufficiali per l’espulsione di Dario Mattucci (candidatosi sindaco di S. M. Capua Vetere con una lista avversaria) che da oggi, ufficialmente, non fa più parte del Popolo della Libertà”, ha rimarcato il senatore Giuliano sottolineando di aver auspicato fino all'ultimo in un suo ripensamento.

“Ho già avuto modo di dire - ha affermato dal canto suo il presidente del Consiglio regionale Paolo Romano - che si è chiusa una prima fase politica e se ne è aperta un’altra”.

“In un primo momento ho criticato la posizione dell’Udc, ha spiegato l'esponente del Pdl - perché non la condividevo, ma questo può succedere: la politica è fatta anche di fasi e l’importante ora è che anche a Santa Maria Capua Vetere si sia ricomposto il quadro che governa in Provincia e in Regione”.

“Per quanto riguarda i nostri avversari - ha poi aggiunto Romano - bisogna dire che vantano l’appoggio di un Pd che non è però seguito da una sua parte e dal resto del centro sinistra e poi il ritorno al passato non è mai positivo, già quando è un passato glorioso, figuriamoci quando è pieno di ombre”.

“La cosa che mi lascia sbalordito - ha poi concluso - è che proprio loro basino la campagna elettorale sulla trasparenza e la legalità”.

“Purtroppo la politica è fatta anche di cose strane, - ha convenuto il consigliere regionale Angelo Consoli (Udc) - ci sono state incomprensioni che non ci hanno portato a correre assieme sin dal primo momento. Abbiamo appoggiato Mattucci credendo di fare un investimento politico per allargare l’area di centro destra, ma il personaggio non merita tanta importanza, la visibilità al primo turno l’ha avuta soprattutto grazie a noi e per quanto ci riguarda Mattucci è stato solo un incidente politico del primo turno”.

“Con Santa Maria Capua Vetere - ha concluso Consoli - completeremo il ciclo delle nostre vittorie. Da questa parte c’è la politica, dall’altra parte c’è il risentimento, una storia che non può più tornare, l’elettorato coglierà il limite di queste posizioni”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©