Politica / Politica

Commenta Stampa

Barbato: “Digit e Concessionari Giochi all’assalto della Corte dei Conti"


Barbato: “Digit e Concessionari Giochi all’assalto della Corte dei Conti'
25/11/2011, 09:11

Si è tenuta questa mattina alla Corte dei Conti l’udienza per il contenzioso dello Stato con i Concessionari dei Giochi. “Lo spettacolo cui ho assistito oggi è gravissimo” ha detto Francesco Barbato Capogruppo IdV Commissione Finanze della Camera. In mattinata ha seguito l’udienza-fiume sulle maxipenali slot. “La requisitoria del pm fa trasparire un’attività incoerente della Digit Pa, struttura in capo al ministero della funzione pubblica– continua Barbato - E un ulteriore aiutino ai concessionari rappresentati da una forza di fuoco di avvocati che addirittura dopo un inutile tentativo di rinvio mettono in discussione l’operato della Corte dei Conti che avrebbe impedito il contraddittorio”. Sulla mancata comunicazione dell’integrazione dell’istruttoria “le ipotesi sono due: o il documento della Procura del 22 marzo ha una data falsa e quindi non è stato depositato, oppure la cancelleria ha dolosamente occultato gli atti ai concessionari”, commenta l’esponente IdV, che anticipa: “mi recherò quanto prima in Procura per denunciare quest’aggressione alla Corte dei Conti e la pressione che in Parlamento ho visto fare all’on. Laboccetta. Sono ancora più convinto della necessità di dare trasparenza al settore dei giochi e smascherare le coperture politiche di cui dispone. Porterò avanti la risoluzione presentata in Parlamento e calendarizzata in VI Commissione con cui chiedo di istituire un ticket del 10% da far pagare ai concessionari, un ticket sulla prima richiesta presentata dal Procuratore, quella da 98 miliardi di euro”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©