Politica / Politica

Commenta Stampa

Barbato (IDV): "Monti chiarisca Vaticano SpA"


Barbato (IDV): 'Monti chiarisca Vaticano SpA'
19/12/2011, 16:12

Roma, 19 dicembre 2011. Francesco Barbato, Capogruppo IdV Commissione Finanze, ha depositato questa mattina una interrogazione in VI Commissione al Premier Monti quale Ministro dell’Economia e Finanze "perché chiarisca la fuga di notizie da parte della Guardia di Finanza che, allertando il Vaticano, avrebbe così bloccato l’inchiesta condotta dal procuratore aggiunto di Roma Capaldo, tesa a rinvenire Fondi Neri. Questa operazione, denominata “Sòfia”, doveva servire per destabilizzare le istituzioni italiane cambiando il quadro politico oramai frantumato e consentire al grande capitalismo, a banchieri e potenti industriali, ovvero i così detti poteri forti, di mettere le mani sul potere attraverso una operazione politica, che, non possibile elettoralmente, facesse nascere surrettiziamente un Grande Centro per rimpiazzare la Democrazia Cristiana. Monti chiarisca gli intrecci IOR – Vaticano e vertici della Guardia di Finanza, su cui non si è saputa mai la verità! Come mai il Generale Mosca Moschini, all’epoca dei fatti Comandante Generale GdF, fino all’ultimo momento figurasse tra i papabili per una importante poltrona nel Governo Monti? Perché altri vertici GdF, depositari dell’inchiesta “Sòfia”, transitarono poi ai servizi segreti? Insomma, un quadro troppo inquietante e mai chiarito che traccia un percorso quasi parallelo con l’insediamento del Governo Monti. E’ necessario che il Premier chiarisca di non essere prigioniero, prima ancora che della partitocrazia, di queste democristian-diavolerie tese all’occupazione del potere fuori da schemi democratici e per il conseguimento di spregiudicati interessi industrial-economico- finanziari".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©