Politica / Regione

Commenta Stampa

Bassolino ha incontrato gli industriali Campani


Bassolino ha incontrato gli industriali Campani
30/06/2009, 20:06

Il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino e l’assessore regionale alle Attività Produttive Riccardo Marone hanno incontrato oggi a Santa Lucia il presidente di Confindustria Campania, Giorgio Fiore e i segretari regionali di CGIL, CISL e UIL Michele Gravano, Lina Lucci e Anna Rea.
La riunione, convocata oggi dalla Regione dopo le sollecitazioni pervenute dalle forze sociali e produttive, ha riavviato il lavoro di concertazione delle misure anticrisi.
Il presidente Fiore ha sottolineato la necessità di puntare sull’apparato industriale campano, sulle sue eccellenze, sul turismo e sul comparto agroalimentare, sviluppando iniziative di rilancio concertate con le altre regioni meridionali interessate, come Basilicata e Puglia.
Forte è la preoccupazione generale per gli effetti della crisi sul comparto manifatturiero e, in particolare, sul settore auto. I rappresentanti dei sindacati hanno sottolineato l’urgenza di trovare risposte sul futuro produttivo di Pomigliano D’Arco e di agire in modo solidale con i lavoratori di Termini Imerese.
Nella riunione si è sottolineata l’importanza delle attività di formazione e di orientamento dei lavoratori colpiti dalla crisi avviata nei mesi scorsi. A questo proposito il presidente Bassolino ha sottolineato la necessità di approfondire la possibilità di estendere le attività formative ai lavoratori interinali e a tempo determinato avviando la sperimentazione di un bonus a loro dedicato, oltre a iniziative per la creazione di nuove opportunità di inserimento in azienda.
Su questo versante, il presidente Fiore ha sua volta auspicato l’introduzione di sistemi di incentivazione dell’assunzione dei lavoratori atipici da parte delle imprese.
Preoccupazione desta l’aggravarsi delle difficoltà delle imprese nell’accesso al credito. In questo senso si è riconosciuto il ruolo fondamentale del sistema bancario per rilancio dell’economia regionale, auspicando una maggiore capacità di intervento al fianco delle aziende.
Bassolino ha infine sottolineato la necessità di coinvolgere il Ministero dello Sviluppo Economico nell’affrontare le situazioni di crisi più gravi, attivando gruppi di lavoro settoriali. Fondamentale per Confindustria Campania sarà lo sblocco completo dei fondi Pon per la ricerca industriale.
Attorno alla metà di luglio si terrà un nuovo e formale incontro per esaminare e condividere una piattaforma di interventi definita dall’assessorato alle attività produttive con il contributo di Confindustria e sindacati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©