Politica / Benevento

Commenta Stampa

Benevento al Forum internazionale dei Sindaci sulla sostenibilità urbana


Benevento al Forum internazionale dei Sindaci sulla sostenibilità urbana
11/10/2012, 09:36

Benevento, 10 ottobre  2012 – La delegazione italiana al 1° Forum Internazionale dei Sindaci del Mediterraneo sulla Sostenibilità Urbana, composta da Genova, Napoli, Parma e Benevento, è stata tra le principali protagoniste dell'incontro svoltosi a Malaga, in Spagna.

 

La strategia "Benevento Impatto Zero", presentata dall'assessore all'Energia e Ambiente Luigi Abbate, ha suscitato grandissimo interesse tra i partecipanti al Forum dei Sindaci organizzato nell’ambito del progetto Elih-Med, coordinato a livello europeo dall’ENEA.

 

"La conversione ambientale non è un'opzione legata alla sensibilità ma una scelta politica ed economica di governo del territorio" - dichiara l'assessore, presente a Malaga in rappresentanza del Comune di Benevento assieme all’Energy Manager, Attilio Renzulli -. Nel mio intervento ho messo in discussione i concetti di crescita e di sviluppo affermando l'importanza del concetto di decrescita come unica prospettiva di vero sviluppo sostenibile.

Quindi sono passato a presentare Benevento Impatto Zero con Rifiuti Zero, Km Zero, la Cicloviabilità Urbana, i Microparchi Urbani, il Regolamento Energetico e tutti gli altri progetti, in atto ed in itinere, della nostra amministrazione inquadrandoli nel nostro principale strumento di pianificazione della sostenibilità ovvero il PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile).

 

Ho messo in evidenza anche la necessità di riconvertire le attività produttive in azioni a tutela del territorio per trovare nuovi spunti in un periodo di crisi globale come questo. È opportuno, secondo noi, che la politica torni a governare il mercato e non viceversa. Ad esempio, durante questo Forum, si è parlato molto della necessità di coinvolgere i privati nelle azioni pratiche che le amministrazioni devono porre in essere in materia di sostenibilità; ho sottolineato, però, che la Pubblica Amministrazione deve governare questi processi e non farsi governare da essi. Questo è possibile solo se le amministrazioni sono in grado di dotarsi di programmi precisi di azioni progettate su misura per il proprio territorio.

 

Ecco l'importanza del percorso progettuale che abbiamo cominciato soltanto un anno fa con la nomina dell'Energy manager e che ci ha portato in breve tempo a sederci al tavolo sulla sostenibilità urbana più importante dell'area mediterranea. Per una realtà come Benevento confrontare i propri progetti con città come Barcellona, Atene, Malaga, Genova, Tangeri e Marsiglia, solo per citarne alcune, è un privilegio ed un'occasione imperdibile di crescita.

 

Ed anche il fatto di essere stati citati più volte, dagli altri interlocutori di questo Forum, come esempio strategico ci dà la dimensione e la conferma della validità dei nostri progetti ed anche una visibilità inedita presso l’Unione Europea che ci sarà utilissima per gli obiettivi programmatici che stiamo mettendo in atto.

 

Siamo entrati, insomma – ha concluso l’assessore Abbate -, nel ristrettissimo club dei Comuni europei che progettano il proprio futuro sostenibile. E intendiamo rimanerci".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©