Politica / Regione

Commenta Stampa

Beni confiscati, Bianco: “da Napoli indicazioni utili per superare criticità”


Beni confiscati, Bianco: “da Napoli indicazioni utili per superare criticità”
04/04/2013, 15:47

Organizzato dall’Università statale Internazionale ‘Link Campus University’ di Roma, si terrà domani, 5 aprile, alle ore 17.00, presso la Sala Convegni della sede LCU di Napoli in via S. Ignazio di Loyola, 51, l’incontro-seminario sul tema “La Gestione dei Beni Confiscati, Formazione Lavoro e Riuso Sociale”.

Dopo l’apertura dei lavori affidata al professor Girolamo Boffa, Responsabile Accademico della LCU di Napoli ed il contributo dell’onorevole Vincenzo Scotti nella sua qualità di Presidente della Fondazione Link Campus, sono previsti gli interventi dell’on. Carlo De Stefano, Sottosegretario del Ministero dell’Interno, del Presidente del Consiglio regionale della Campania, on. Paolo Romano, del Sostituto Procuratore della DDA di Napoli, Francesco Soviero, del Difensore Civico della Regione Campania, gen. Francesco Bianco e di Don Tonino Palmese, referente campano di Libera. A concludere i lavori, che saranno moderati dal giornalista Alfonso Ruffo, sarà l’assessore alla Formazione e al Lavoro della Regione Campania, Severino Nappi.

“Nella governace dei beni confiscati alla criminalità organizzata che dal 2010, con l’istituzione dell’Agenzia Nazionale, ha compiuto importantissimi passi in avanti, - ha spiegato Franco Bianco, Difensore Civico della Regione Campania - non mancano purtroppo diverse criticità a partire certamente dal problema della carenza di risorse da investire nella valorizzazione di questo importante patrimonio. Ma, attesa la crisi economica, c’è una risorsa, che è quella umana, sulla quale si può e si deve puntare subito per rilanciare positivamente la funzione sociale e, perché no, anche economica di questi beni”.

“Con questo significativo incontro di Napoli – ha aggiunto Bianco – faremo dunque il punto della situazione sulle condizioni di contesto e sulle problematiche relative alla formazione dei diversi profili professionali impegnati in questa battaglia di civiltà”. “Un momento di studio e confronto, dunque, dal quale - conclude Bianco - sono certo, potranno emergere molte indicazioni utili a superare le criticità oggi sul tappeto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©