Politica / Politica

Commenta Stampa

Beni confiscati, Borsellino: "si pensi prima al riutilizzo sociale"


Beni confiscati, Borsellino: 'si pensi prima al riutilizzo sociale'
13/12/2011, 11:12

“Il flop del recupero dei beni confiscati alla mafia a Palermo è uno dei più grandi fallimenti di questa amministrazione comunale. Ciò che mi preoccupa non sono gli immobili e i terreni inutilizzabili, ma quell’immenso patrimonio che il Comune ha lasciato nel degrado e che invece può e deve essere assegnato. Tanto più in una città dove ci sono centinaia di famiglie senza casa e dove mancano gli spazi per i giovani, per la cultura, per l’arte, per il sociale”. Lo ha detto l’europarlamentare Rita Borsellino, che aggiunge: “Una volta portata a compimento un’operazione seria, certosina e trasparente di riutilizzo sociale – continua la Borsellino – allora si potrà pensare ai beni inutilizzabili. Se proprio dovranno essere venduti, il ricavato non potrà che essere restituito per intero all’antimafia, ossia destinato al potenziamento degli strumenti di lotta alla criminalità organizzata della magistratura e delle forze dell’ordine”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati