Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Intervista del premier esultante sulla sua TV

Berlusconi a Mattino 5: "Prenderemo altri deputati"


Berlusconi a Mattino 5: 'Prenderemo altri deputati'
15/12/2010, 09:12

ROMA - E' un Berlusconi molto sereno e felice, almeno a giudicare dalla voce, quello che è intervenuto questa mattina a Mattino 5, dove ha dato sfogo ad uno dei suoi interminabili monologhi (a parte qualche balbettìo del conduttore in studio). Punto focale della discussione la fiducia ottenuta ieri alla Camera, per quanto risicata, e cosa succederà nei prossimi tempi. Su questo il Presidente del Consiglio ha confermato la sua idea di allargare la maggioranza. Ma a chi? La risposta è stata semplice, almeno per lui: "Ai delusi degli altri partiti che non condividono la linea politica imposta". E poi, ha aggiunto: "Ieri sera già diversi altri parlamentari hanno offerto la loro collaborazione. Molti ritengono innaturale loro permanenza in Fli e sono entrati solo per riconoscenza chi li aveva messi in lista. E diversi che hanno pagato il loro debito di riconoscenza a Fini e sentono innaturale la loro permanenza in quel partito". Sul no dell'Udc a collaborare, la risposta è stata netta: "Dopo il voto di ieri il terzo polo non ha più grandi prospettive".
Il premier ha anche assicurato che lui ha ottenuto la fiducia per governare e che non ha intenzione di andare alle elezioni, perchè sarebbe da irresponsabili. Ma "le elezioni sarebbero state inevitabili se la congiura di Fini e del Palazzo avesse rovesciato il voto popolare". Un Fini che secondo Berlusconi dovrebbe dimettersi, visto che ''metà dell'Assemblea ha chiesto le sue dimissioni''.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©