Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Tutta colpa dei giornalisti e delle toghe politicizzate"

Berlusconi all'ennesima smentita: "Mai parlato di congiura"


Berlusconi all'ennesima smentita: 'Mai parlato di congiura'
06/05/2010, 13:05

ROMA - "Non ho mai parlato di congiure e complotti. Il termine congiura lo avete scritto voi, penso di non averlo mai detto in vita mia, è un vocabolo che non mi appartiene". Così ha detto il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nella conferenza stampa tenuta oggi, smentendo le dichiarazioni rese ieri ("Per ora prendo l'interim del Ministero per lo Sviluppo economico, ma è chiaro che c'è una congiura contro il governo"). Per l'ennesima volta tutti i giornalisti che registrano le sue dichiarazioni non capiscono nulla, e si inventano le sue dichiarazioni; come è accaduto centinaia di volte in questi anni di permanenza di Berlusconi in politica. Chissà come mai, nessun giornalista riesce a capire quello che il premier dice.
Tornando poi all'interim al posto di Scajola, ha assicurato che "è un incarico diciamo così, tecnico. Duereà giorni". Intanto però in questo momento Berlusconi ha il potere politico sulle telecomunicazioni, settore in cui già è il dominus completo come imprenditore, dato il suo completo dominio sulla TV privata. Una situazione in cui si è aggravato l'ormai perenne conflitto di interessi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©