Politica / Politica

Commenta Stampa

Scontro tra i due leader, alleanza sempre più in bilico

Berlusconi: "Appoggio Monti". Bossi: è una mezza cartuccia


Berlusconi: 'Appoggio Monti'. Bossi: è una mezza cartuccia
26/01/2012, 20:01

ROMA - Continuano i botta e risposta tra il leader leghista Umberto Bossi e SIlvio Berlusconi. Oggi il la lo ha dato il primo, parlando con i cronisti alla Camera dei Deputati: "Berlusconi è una mezza cartuccia, ha sempre paura". E poi: "Tutto il paese vuole strozzare Monti...o cade il premier o cade Formigoni".
A far scatenare le ire del leader del Carroccio, sono state le parole del Cavaliere, il quale ha annunciato che appoggerà Monti perché "il governo sta operando con grande prudenza ed e' difficile avanzare critiche fondate. Senza essere sfiduciato mi sono fatto indietro con senso di responsabilita' e, permettemi di dirlo, con eleganza. Le ragioni sussistono ancora".  Dunque l'ex premier pone fiducia nel Professore. E questo, ovviamente, fa indignare e non poco il suo ex alleato. Bossi sbotta: "Berlusconi ha sempre paura, è una mezza cartuccia...". E a chi gli chiede se l'attuale esecutivo ce la farà ad arrivare a Pasqua, il Senatur risponde con un laconico "no".
La bordata al Cavaliere però non può passare sotto silenzio. Soprattutto perché le acque tra Lega e Pdl sono ormai da tempo agitate. A breve giro arriva la risposta dell'ex premier, che però glissa sulla punzecchiatura - con offesa - del suo ex alleato: "Problemi per l'alleanza con la Lega? Io sono sereno. Noi siamo responsabili, non possiamo tirarci indietro. Sosterremo il governo Monti" assicura Berlusconi.
Sulla vicenda è poi intervenuto anche il governatore della Lombardia, Roberto Formigoni: "Bossi faccia quel che vuole, noi facciamo quel che dobbiamo, Non possiamo stare qui a inseguire tutti i giorni le sue dichiarazioni".
In effetti appare difficile che la Lega mantenga queste minacce. Se il Pdl facesse lo stesso, dovrebbero dire addio a tutte le giunte regionali e le giunte dei principali comuni del nord ancora in loro possesso.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli e Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©