Politica / Politica

Commenta Stampa

Monti: Il peggio è passato

Berlusconi aspetta la decisione di Monti


Berlusconi aspetta la decisione di Monti
14/12/2012, 21:16

ROMA - Farà un passo avanti o un passo indietro?
Si candida o non si candida? L’ex Premier sembra abbia ormai deciso: attenderà la decisione di Mario Monti.
Questo almeno ha dichiarato in un’intervita a Studio Aperto: “Noi stiamo attendendo decisioni Monti io resto in campo. Faccio osservare che il mio ritorno in campo ha già prodotto un effetto positivo. Al Pdl sono stati assegnati tre punti in più nei sondaggi rispetto ad una settimana fa. C’è insomma un effetto B grazie al ritorno di Silvio Berlusconi sulla scena politica”. 
Il Cavaliere ha poi continuato dicendo: “Se io sarò alla guida del mio partito potremmo riprenderci tutti i voti del 2008, i voti di quegli elettori delusi che sono ancora lì non sono andati in altri partiti. A loro ci rivolgiamo e siamo convinti che i moderati non faranno mai prevalere la sinistra”.
E riguardo a Monti ha detto: “Noi non abbiamo fatto delle critiche a Monti a cui va personalmente la mia stima. Anzi ricordo che Alfano nell'ultimo intervento in Aula gli ha ribadito la nostra stima. Le critiche fatte sono andate ad una politica del governo dei tecnici per esempio la politica fiscale, si vedrà che gli indicatori sono tutti peggiorati quindi le nostre critiche sono fondate. Vorrei che prendessero delle decisioni nell'interesse del Paese e invece alcune piccole formazioni hanno badato più agli interessi dei loro piccoli leader che a quello generale ed è per questo che l'aggregazione dei moderati è fallita. Una grande aggregazione di forze moderate è l'unico modo per vincere le elezioni”.
Nel mentre il Presidente Napolitano cerca di distendere il clima e afferma: “Non ci si lasci allarmare dalle tensioni che hanno investito nei giorni scorsi il governo Monti provocandone le dimissioni. Questo difficile passaggio sarà superato”. E a confermare le sue dichiarazioni, ci pensa Mario Monti che da Assisi in occasione della registrazione del concerto di Natale ha espresso il suo ottimismo: “L’Italia non è deragliata e ce la farà. Il peggio è passato e oggi il dovere di tutti è non far tornare indietro l'Italia, non sprecare il sacrificio degli italiani”.

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©