Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Molto più spontaneo ed aggressivo, più vero insomma

Berlusconi: attacco all'opposizione, "I nostri guai sono colpa vostra"


Berlusconi: attacco all'opposizione, 'I nostri guai sono colpa vostra'
29/09/2010, 16:09

ROMA - Replica molto più spontanea, quella del Presidente Berlusconi. E' stato un attacco a tutto campo, contro l'opposizione, che è stata accusata praticamente di tutti i guai dall'Italia. La crisi? Colpa dei governi passati. L'economia è a rotoli? Non è vero, è un problema legato al fatto che l'opposizione non vota a favore dei provvedimenti del governo. La crescita e bassa? Colpa del fatto che per 30 anni non si sono fatte autostrade o centrali nucleari. Insomma tutta colpa della sinistra (che non c'è neanche in Parlamento)
Tuttavia c'è da notare quanto sia stato aggressivo, nel finale, quando ha parlato della compravendita dei parlamentari. Dopo un generico invito all'Udc e al Pd a votare a favore del governo, ha negato di aver fatto alcuna compravendita ("Ho telefonato solo ad una parlamentare dell'Udc che non mi ha risposto perchè stava partendo per la Russia e basta", ha detto), ma ha dimostrato di conoscere alla perfezione il percorso con cui i cinque parlamentari siciliani dell'Udc hanno lasciato il loro partito e sono entrati nel gruppo misto.
Alla fine ha chiesto la fiducia sulle risoluzioni - identiche tra di loro - presentate da tutti i gruppi. In particolare è stata presentata anche dai finiani, a dimostrazione che non c'è alcuna intenzione, da parte dei finiani di far seguire alle parole i fatti. Insomma, dopo tanto can-can. Gianfranco Fini è rientrato nei ranghi

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©