Politica / Politica

Commenta Stampa

Berlusconi attende un 'segnale' dal Quirinale

L'Imu va abolita e l'Iva non aumentata

Berlusconi attende un 'segnale' dal Quirinale
10/08/2013, 21:13

ROMA – Sono giorni duri per Silvio Berlusconi, sono i giorni dell'attesa. L'attesa del 'segnale' dal Quirinale. E i falchi continuano a ripetergli: “Quel segnale non arriverà, per cui è meglio se facciamo cadere il governo ad agosto e ci prepariamo il voto a ottobre”. Il Cavaliere, però, ha ancora dentro di sé qualche flebile speranza sull'ipotesi che il Quirinale gli restituisca l'agibilità politica, quella che sta per perdere dopo aver ricevuto la condanna in Cassazione.
Il piano d'azione di Berlusconi è chiaro: “Noi non faremo cadere il Governo e non faremo dimettere i nostri parlamentari soltanto se questo attacco alla democrazia sarà fermato”. «Io sarò presente tutti i giorni in tv per dire la verità”.
Il Cavaliere quindi è ancora pronto a lottare e lo dimostra l'attacco mosso ieri al Governo sulla relazione stilata dal ministro dell'Economia Saccomanni contro l'abolizione dell'Imu sulla prima abitazione. Negli ultimi due giorni, però, Berlusconi ha lanciato qualche piccolo segnale rassicurante, facendo intendere che il governo può andare avanti. Ma le condizioni sono chiare: abolire l'Imu e non aumentare l'Iva.

Commenta Stampa
di Francesca Galasso
Riproduzione riservata ©