Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma Napolitano teme per la debolezza della maggioranza

Berlusconi: "Avanti con la fiducia". Ma il Pdl si sfalda


Berlusconi: 'Avanti con la fiducia'. Ma il Pdl si sfalda
03/11/2011, 14:11

ROMA - Non ha dubbi SIlvio Berlusconi: il provvedimento approvato dal Consglio dei Ministri ieri sera verrà approvato entro 15 giorni grazie all'apposizione della fiducia. L'ha detto a Cannes ai partner europei riuniti lì per il G20, assicurando che la legge di stabilità otterrà il risultato di far crescere il Pil italiano. Da quanto si è saputo, nel maxiemendamento, che verrà presentato domani al Senato ed inserito nella legge di stabilità, sono contenute misure per la svendita del patrimonio immobiliare pubblico e sulla maggiore facilità dei licenziamenti per i dipendenti pubblici.
Ma ce la farà a passare la fiducia? Al Senato è sicuro, dato che c'è una maggioranza di una ventina di voti. Ma alla Camera, dove c'è un vantaggio solo di un voto, la situazione è molto più fluida. Soprattutto dopo la lettera scritta ieri sera e firmata da sei parlamentari del Pdl. Il fatto che uno dei sei fosse uno di quelli considerati dei fedelisimi, Giorgio Stracquadanio, alimenta i sospetti che ormai il partito si stia completamente sfaldando.
Quello che appare certo è che non ci sarà un governo tecnico, se cade Berlusconi: Pdl e Lega hanno detto no a qualsiasi governo che non sia un governo Berlusconi, chiudendo ogni spazio a qualsiasi altra alternativa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©