Politica / Politica

Commenta Stampa

"Evviva Grillo: 95% dei suoi voti sono tolti alla sinistra"

Berlusconi: "Cambiamo nome al Pdl, ma non sarà 'Forza Silvio'"


Berlusconi: 'Cambiamo nome al Pdl, ma non sarà 'Forza Silvio''
20/10/2011, 14:10

ROMA - Il premier è tornato oggi sul nome del partito, parlando ai parlamentari del Pdl alla Camera dei Deputati. E lo ha fatto annunciando un cambiamento, perchè: "questo acronimo non comunica niente, non emoziona, non commuove. Chiediamoci se con largo anticipo rispetto alle elezioni del 2013 non sia il caso di cambiare nome. Comunque non sarà Forza Silvio". Poi si è dichiarato disponibile ad una norma che modifichi la legge elettorale, per evitare il referendum. Secondo il premier, basterà inserire la preferenze, ma sarà necessario fare una modifica alla legge di modifica costituzionale sull'architettura costituzionale (peccato che se la Corte Costituzionale non boccia il referendum, lo stesso si terrà entro giugno 2012).
Il monologo poi si è spostato sulle alleanze elettorali. E qui Berlusconi ha detto ai suoi che secondo i sondaggi, l'Udc si può alleare solo con il centrodestra, perchè se si allea col centrosinistra perde due terzi dei suoi voti. Ed infine, un saluto a Beppe Grillo e al suo Movimento 5 Stelle: "Lunga vita a Grillo. Il 95% dei suoi elettori sono voti sottratti alla sinistra".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©