Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il premier dichiara che la legge elettorale non si tocca

Berlusconi: "Chi vota a sinistra è senza cervello"

Bersano: "Il Paese è nella mani di un irresponsabile"

Berlusconi: 'Chi vota a sinistra è senza cervello'
26/05/2011, 12:05

I soliti attacchi alla Berlusconi. La solita strategia mediatica a pochissime ore dal voto, durante la trasmissione Porta a Porta. Il Presidente del Consiglio, dopo aver ammesso che i candidati messi in campo dal centro destra per le amministrative, sono stati frutto di una scelta sbagliata, passa alla critica del centro sinistra. Ne ha sia per De Magistris sia per Pisapia: soprattutto si rivolge ai loro elettori. “De Magistris? Un bell'uomo, ma un incapace totale. Senza nessuna sostanza politica: non ci può essere una persona senza testa sulle spalle che lo possa votare. Se uno lo vota poi va davanti allo specchio e deve dire "Sono senza cervello", dichiara Berlusconi, e aggiunge “Napoli non si rivolga più al presidente del Consiglio per risolvere le emergenze e per avere i militari che intervengono all'istante se poi si mettono nelle mani di uno come De Magistris”. Parole dure anche per l’avversario della Moratti: “In Parlamento ha presentato leggi a tutela dei terroristi, di eversori e per l'eutanasia. Non è in grado di amministrare Milano perché non ha amministrato nemmeno un'edicola, mentre Moratti e Lettieri per Napoli hanno gestito aziende con fortissima capacità.” Se la prende anche con i media, ritenendo responsabili del magro risultato dei suoi candidati, anche il Tg5, SKY e La7. Tocca altri argomenti, ma la musica è sempre la stessa. Sulla legge elettorale Berlusconi dichiara. Per me e per il Pdl quella attuale non si tocca”. Su caso Ruby, dichiaa invece che quella telefonata l’avrebbe fatta anche per Rosy Bindi.

Aggiornamento ore 12.30
Sulle parole pronunciate da Berlusconi a Porta a Porta, arriva il commento del segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, durante l'assemblea di Confindustria: "Il Paese è nelle mani di un irresponsabile, perché con i problemi che abbiamo non si possono aizzare le tifoserie e suscitare risse" ha continuato
"Chi ha un po' di buonsenso  bisogna ce ce lo metta. Non si può mica finire a botte".

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©