Politica / Regione

Commenta Stampa

Il governo non ha chiesto per ora la questione di fiducia

Berlusconi chiamato ad illustrare le prossime manovre


Berlusconi chiamato ad illustrare le prossime manovre
22/09/2010, 18:09

ROMA – Il 29 settembre alle ore 11, verranno illustrate alla Camera dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, tutte le manovre del governo da attuare nel proseguo del mandato.
Il capogruppo della Lega Nord, Marco Reguzzoni, ha poi spiegato che: "Al momento il governo non ha chiesto di porre la questione di fiducia. Berlusconi replica intorno alle 18, poi ci saranno le dichiarazioni di voto sulla mozione o le mozioni e il voto finale".
È intervenuto al termine della riunione, anche Fabrizio Alfano, portavoce del presidente della Camera, Gianfranco Fini, che ha sottolineato: "Nella conferenza dei capigruppo il governo non ha detto che porrà la fiducia ma se dovesse chiederla nei prossimi giorni, vista la natura prettamente politica del voto, si potrebbe derogare al termine delle 24 ore".
Intanto il coordinatore del Pdl, Ignazio La Russa, fa sapere che il 29 settembre, ci sarà un voto e sarà comunque un voto politico, indipendentemente dalla formula utilizzata: risoluzione, ordine del giorno o fiducia. Ed ha poi aggiunto: "Alla fine i parlamentari voteranno per dire se sono d’accordo o meno con ciò che dirà Berlusconi, il resto sono solo formalismi".

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©