Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Elogi anche per Emilio Fede, protagonista della trasmissione

Berlusconi contro la sinistra in diretta telefonica su Rete 4


Berlusconi contro la sinistra in diretta telefonica su Rete 4
13/10/2010, 09:10

ROMA - Il medico ha consigliato al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi una settimana di riposo per l'intervento alla mano, fatto ieri. Ma l'iper-presenzialismo del premier in TV non viene meno. E' così ieri è intervenuto su Rete 4 alla trasmissione "Vite Straordinarie", avente come argiomento Emilio Fede. Durante l'intervento c'è stato un pesante intervento contro il segretario del Pd Pierluigi Bersani e "la sinistra illiberale" da lui guidata. Intervento che poi si è dilungato in elogi per l'amico giornalista: "E' stato sostenitore delle mie battaglie da imprenditore prima e da politico poi, contro una sinistra che dice che è cambiata ma che è invece sempre la stessa; che aggredisce gli avversari e si giova di magistrati politicizzati per ribaltare il consenso popolare dato ad altri. Il giorno in cui mi tirarono la statuetta in piazza Duomo. Emilio mi è venuto subito a trovare in ospedale in visita strettamente privata. Ma Emilio, che è anche giornalista, la sera ha riportato con assoluta fedeltà le mie parole e cioè che mi sentivo miracolato: pochi centimetri più in là e sarei morto. I soliti magistrati politicizzati hanno sostenuto che in fondo l'attentatore mi aveva aggredito per colpa mia, perchè aveva sentito un mio comizio che lo aveva mandato in confusione. Roba da non crederci. Emilio può testimoniare questo episodio".
Naturalmente non poteva mancare la stilettata del Cavaliere sull'età del direttore del TG4: "Occupati dei nipotini e lascia spazio ai giovani di vecchi qui in Italia attivi ne basta uno solo...e sono io".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©