Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Berlusconi convoca a palazzo Grazioli Belpietro e Vespa


Berlusconi convoca a palazzo Grazioli Belpietro e Vespa
01/10/2009, 15:10

Grandi manovre, in vista della puntata di Annozero di stasera, che vede presente, tra gli ospiti, Patrizia D'Addario, la escort-prostituta che ha riferito ai PM di Bari quello che accadeva a Palazzo Grazioli col Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. I deputati del PdL hanno obbedito all'ordine di Berlusconi e hanno rifiutato l'invito a partecipare alla trasmissione di Michele Santoro: Italo Bocchino, il sottosegretario Alfono Mantovano, il Ministro Raffaele Fitto, Flavia Purina. Tutti erano stati invitati e tutti hanno rifiutato. Chi non ha rifiutato di partecipare è stato Maurizio Belpietro, neodirettore del quotidiano Libero, che oggi è stato - ma guarda che combinazione! - convocato a palazzo Grazioli per conferire con il premier. Poco dopo è entrato anche Bruno Vespa - altra coincidenza! - che ha detto di essere lì per la presentazione di un suo libro.
Intanto, continua l'attacco di Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati del PdL, contro Annozero e la RAI in generale: "Il fatto che ben due trasmissioni Rai, 'AnnoZero' e 'In 1/2h', si siano contese la presenza di Patrizia D'Addario con la vittoria della prima è l'indice non solo dell'esplosione di una faziosità politica mai prima verificatasi, ma anche di un autentico e profondo degrado. Ma il problema Rai è più di fondo. A parte 'Porta a porta', che è fondamentalmente neutrale (eh, già: talmente neutrale che ci va il premier senza contraddtori, ndr), esistono in Rai una serie di talk show e di cosiddetta satira politica, 'L'Infedele' (Ma sbaglio o Gad Lerner va in onda su La7? ndr), 'Ballarò', 'Parla con me, 'Annozero', 'Report', 'Che tempo che fà, 'In 1/2h', tutti orientati politicamente a sinistra con gradazioni diverse di faziosità".
Come si vede, sono elencate come "faziose" e "orientate politicamente tutte a sinistra" le trasmissioni che la maggioranza vuole chiudere e che il direttore generale della RAI sta ostacolando in ogni modo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©