Politica / Parlamento

Commenta Stampa

BERLUSCONI E TREMONTI: NESSUNA BANCA FALLIRA'


BERLUSCONI E TREMONTI: NESSUNA BANCA FALLIRA'
09/10/2008, 08:10

"Il sistema bancario italiano è patrimonializzato e liquido a sufficienza e non ha problemi di ricapitalizzazione. Nessun risparmiatore perderà un euro", ha esordito, col solito sorriso da caimano, il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, alla conferenza stampa di ieri sera, durante la quale ha presentato il decreto legge anticrisi. Un decreto legge che stanzia un fondo di 20 miliardi di euro per le banche che dovessero trovarsi in difficoltà per colpa di questa crisi e che porta la garanzia sui conti correnti a 100 mila euro. Inoltre il Tesoro, in caso di difficoltà, è autorizzato a finanziare la ricapitalizzazione delle banche in cambio di azioni privilegiate ma senza diritto di voto. Questa misura non riguarda le Poste, perchè "le Poste non falliranno mai e questo provvedimento è fatto solo per chi può fallire", ha orgogliosamente sostenuto il Ministro delle Finanze, Giulio Tremonti.

E questa mattina Tremonti è atteso in Parlamento per riferire, ma dagli orari si capisce che sarà il solito pro forma: alle 8.30 alla Camera dei Deputati e alle 9.30 al Senato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©