Politica / Politica

Commenta Stampa

Cancellato l'incontro col Presidente dell'Europarlamento

Berlusconi fugge dai giudici di Napoli; ma fino a quando?


Berlusconi fugge dai giudici di Napoli; ma fino a quando?
12/09/2011, 09:09

ROMA - Come dice il proverbio, le bugie hanno le gambe corte. E nel caso di Silvio Berlusconi, abituati alle sue menzogne, le gambe sono cortissime. E così già nella giornata di sabato è uscita fuori la notizia - poi confermata domenica - che era stato lo stesso Berlusconi a chiedere di incontrare il Presidente della Commissione Ue Josè Maria Barroso, il Presidente dl Consiglio europeo Van Rompuy e il Presidente dell'Europarlamento Jerzy Buzek martedì prossimo, cioè la data concordata tra Ghedini e i Pm di Napoli per l'interrogatorio del premier. Non solo, ma le prime telefonate sono partite mercoledì pomeriggio, cioè appena la suddetta data era stata concordata.
A complicare le cose, la notizia che Buzek non incontrerà il premier, in quanto impegnato con un incontro - programmato da ben più tempo - con una delegazione polacca. Voci di corridoio parlano di tentativi di mediatori del Pdl per coordinare i due impegni, ma ormai il gioco è scoperto.
Per carità: il premier potrà inventarsi qualche altro impegno istituzionale, come fece diverse volte prima che fosse in vigore la legge sul legittimo impedimento (prima concordava con i giudici le date dei processi; poi una volta teneva quel giorno un Consiglio dei Ministri; un'altra volta ha organizzato in quattro e quattr'otto una visita lampo di 24 ore in Israele; un'altra volta ha fatto lo stesso in Bielorussia; e così via) e quindi spostare all'infinito l'interrogatorio. E anche la paventata richiesta dei magistrati di un interrogatorio coatto (cioè mandare i Carabinieri a prenderlo, cosa normale per i testimoni reticenti o riottosi), che dovrebbe passare attraverso una richiesta della Camera, è una boutade, perchè i deputati continueranno a bloccare come hanno sempre fatto finora (a parte il caso di Alfonso Papa) l'attività della magistratura.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati