Politica / Politica

Commenta Stampa

Per il Cavaliere De Gregorio fu costretto a mentire

Berlusconi furibondo con i pm

Manifestazione contro la Magistratura il 23 marzo

Berlusconi furibondo con i pm
01/03/2013, 18:30

MILANO- Secondo il Cavaliere Sergio De Gregorio è stato costretto a mentire, questo in buona sostanza è stato sostenuto nelle sue dichiarazioni spontanee al processo Mediaset a Milano a proposito delle dichiarazioni fatte dal parlamentare ex Idv. Ma il leader del Pdl, provato e quasi sorpreso ha dichiarato dopo la condanna in primo grado:
“Io sono totalmente estraneo alla situazione che mi viene contestata, e nel periodo 2002/2003 ero presidente del Consiglio e non mi sono mai occupato di diritti televisivi. Invece di avere avuto la medaglia d'oro dallo stato per avere dato lavoro a 56 mila persone sono stato condannato a 4 anni di carcere e a interdizione dei pubblici uffici”.
Poi Berlusconi parlando con i cronisti presenti presso il tribunale di Milano ha annunciato l’organizzazione di una manifestazione in piazza per il 23 marzo. Il tema della protesta: l'attività di parte della Magistratura.
Silvio Berlusconi continuando a commentando le accuse di corruzione e finanziamento illecito ai partiti per il caso di Sergio De Gregorio dice:
“Soltanto dei pazzi potevano ricorrere a dei versamenti in nero, pericolosi e illeciti. De Gregorio ha avuto la sua convenienza politica nel diventare alleato di Forza Italia nel centrodestra. De Gregorio, é stato ripagato con un accordo alla luce del sole che gli ha consentito di disporre di mezzi per la sua associazione “Italiani nel mondo” e con una presidenza importante come quella della commissione Difesa del Senato e quindi aveva tutte le regioni per essere soddisfatto”.
Poi l’ex Premier dice:
“Sergio De Gregorio é andato dai nostri avvocati recentemente a dire che era pressato dai pm, i quali volevano da lui dichiarazioni contro di me. L'ex senatore è andato dai nostri avvocati per chiedere aiuti e Ghedini gli ha risposto che nulla poteva essere fatto”. 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©