Politica / Politica

Commenta Stampa

Manifestazione del Pdl a Bari

Berlusconi: "Governo forte o elezioni a giugno, e mi candido"

"Con Prodi al Colle, tutti all'estero"

Berlusconi: 'Governo forte o elezioni a giugno, e mi candido'
14/04/2013, 09:56

BARI - Durante la manifestazione organizzata dal Pdl in Puglia il Cavaliere ha chiarito ancora una volta la presa di posizione del suo partito: “O c’è subito un governo forte e stabile per l'Italia oppure meglio ridare la parola agli italiani votando a giugno”.
Poi l’ex Premier si è rivolto alla folla presente e ha dichiarato entusiasta:
“Grazie siete tanti quasi troppi, stretti l'uno contro l'altro e siete veramente un fiume che non finisce. Spero che lontano giunga il nostro messaggio siete fiume della liberta”.
Ma l’intervento di Berlusconi non risparmia attacchi ironici verso il centro sinistra e i suoi politici, e su una possibile elezione al colle più alto di Prodi dice: “Con Prodi presidente della Repubblica ci converrebbe andare tutti all'estero. Proprio lui che ci ha fatto pagare una tassa vergognosa per entrare nell'euro”. Poi ha continuato dicendo:
“Volete Gino Strada al Colle? Volete la Gabanelli? Perché questi sono i nomi che stanno emergendo dai grillini ma io ho ancora un nome da sottoporvi e voi impazzirete di gioia se il nostro presidente della Repubblica fosse Romano Prodi.” Dopo di che la piazza urla “No” e lancia fischi. Poi il discorso prende i toni da campagna elettorale e il Cavaliere dichiara:
“Bersani vuole i nostri voti ma non vuole un governo con noi, allora io gli dico: Bersani noi siamo moderati ma non abbiamo l'anello al naso, non stiamo a pettinare le bambole. Noi caro Pierluigi non siamo qui a pettinare le bambole, anzi anche le bambole si sono stufate di farsi pettinare... il giaguaro da smacchiare, gli scogli da asciugare... ma è Bersani che parla o è Crozza? E Crozza che scrive i testi a Bersani o viceversa? O hanno fatto una società in comune”.

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©