Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Nuovo durissimo attacco dal congresso del Ppe

Berlusconi: "I giudici hanno preso il potere"


Berlusconi: 'I giudici hanno preso il potere'
10/12/2009, 11:12

BONN - Inizia oggi il Congresso del Partito Popolare Europeo, che vede - tra gli altri - la partecipazione del Pdl. Uno degli oratori di oggi è stato il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che, come è solito fare, porta sempre con sè i propri guai giudiziari. E anche oggi non si è smentito: "La sovranità in Italia, e non credo di dire una cosa eccessiva, è passata dal Parlamento al partito dei giudici", ha detto. Per poi rincarare: "C'è una sinistra che ha attaccato il presidente del Consiglio su tutti i fronti inventandosi calunnie, Chi crede in me è ancora più convinto. tutti si dicono: 'Dove si trova uno forte e duro, con le palle come Silvio Berlusconi?'". Tra i cattivi finisce - e non poteva essere altrimenti, dopo la bocciatura del lodo Alfano - anche l'intera Corte Costituzionale, che "non è più un organo di garanzia, ma è diventato un organo politico". Per questo "stiamo lavorando per cambiare la situazione anche attraverso una riforma della Costituzione".
E' ovvio che si tratta di una farneticazione completamente avulsa dalla realtà: che i magistrati siano tutti di sinistra e contro di lui è una sua invenzione, per giustificare i tanti reati che la magistratura ha accertato contro di lui; e non è colpa della Corte Costituzionale se questo governo non riesce a fare leggi seguendo i paletti fissati dalla Costituzione. Sul fatto poi di cambiare la Costituzione solo per non permettere alla Corte di intervenire, il solo ensiero è aberrante

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©