Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Berlusconi: "I parlamentari? Fanno numero"


.

Berlusconi: 'I parlamentari? Fanno numero'
26/03/2009, 13:03

Nelle interviste che sta tenendo, in occasione dell'accensione del termovalorizzatore di Acerra, in provincia di Napoli, il Presidente del Consiglio è tornato sul suo vecchio pallino di descrivere il Parlamento come una seccatura. Nel caso specifico, è tornato sulla proposta già fatta alcune settimane fa, quando propose che a votare dovesse essere solo il capogruppo per tutto il gruppo nel Parlamento. E il premier ha detto: "Ci sono troppe procedure; bisogna ammodernare lo Stato, per questo siamo indietro su tutto, anche in Parlamento. Adesso sei lì con due dita ad approvare tutto il giorno emendamenti di cui non si conosce nulla. Quando ho fatto il paradosso del capogruppo che vota per tutti era per dire che gli altri sono veramente lì non per partecipare ma per fare numero".
Peccato che il Presidente del Consiglio sia sempre così distratto da dimenticare che nella Costituzione è specificato che ciascun parlamentare agisce senza vincolo di mandato. Certo, questo non vale per i deputati del PdL che non conoscono il significatodella parola dissenso e che votano sempre in maniera passiva e obbediente qualunque provvedimento ed emendamento della loro parte, senza badare al suo contenuto

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©