Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il premier spera in un dialogo costruttivo con l'opposizione

Berlusconi: “i saldi sono intoccabili”


Berlusconi: “i saldi sono intoccabili”
16/08/2011, 09:08

Al via oggi piazza Affari, ma il premier Berlusconi difende a spada tratta la manovra varata la scorsa settimana per fronteggiare la crisi. Silvio Berlusconi sostiene che i saldi sono ''intoccabili'', mentre spera in un dialogo costruttivo con l'opposizione, tale da consentirgli di non mettere la fiducia. Bocciata dal premier l'ipotesi di un aumento dell'Iva, e la proposta di sostituire il 'contributo di solidarieta''' per i redditi sopra i 90mila euro con altre misure. Ma se durante il percorso parlamentare emergono delle nuove idee migliorative, nulla osta a che siano accolte'', aggiunge il capo del governo. L'Esecutivo, promette, guardera' alle proposte ''senza fare distinzioni sulla fonte dalla quale provengono'' anche con l'obiettivo di rendere ''piu' accettabile'' la manovra al Paese. Il Cavaliere sa che le misure adottate rischiano di scontentare molti dei suoi sostenitori. Forse anche per questo decide di affrontare la 'piazzetta' di Porto Rotondo, solitamente popolata da suoi fan. Un modo, forse, per 'testare' il polso del suo elettorato. Conti in tasca, l'introito non sara' grande, ma resta un provvedimento ''giusto''. Inoltre, aggiunge, e' sempre possibile modificarne qualche aspetto, magari alleviando il prelievo per chi ha familiari a carico. Insomma, non e' una patrimoniale che sarebbe ''ingiusta'' oltre che ''inutile''. Quanto al possibile voto di fiducia, il capo del governo frena, ma non smentisce del tutto l'ipotesi: ''Spero non serva'', dice, auspicando senso di ''responsbailita'' da parte di tutti. Non solo delle opposizioni, ma anche della maggioranza, visto che ai frondisti del Pdl chiedera' ''disciplina'' di partito per arrivare ad un voto unanime.Berlusconi non manca di togliersi qualche sassolino dalle scarpe. Con Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, che gli ha chiesto di puntare su Iva e pensioni: ''Confcommercio chiede esattamente il contrario'', e' la sua replica. Con Giulio Tremonti che, pur senza nominarlo, sembra indicare come colui che a sua insaputa ha allungato il prelievo di solidarieta' da due a tre anni. E infine con il segretario del Pd. ''Potevate buttarlo in mare'', dice scherzando a un ammiratore che aveva scherzato sulla presenza del leader Democratico a Porto Rotondo.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©