Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Craxi? Un amico e un protagonista della storia"

Berlusconi: "Il processo breve? Non è assolutamente breve"


Berlusconi: 'Il processo breve? Non è assolutamente breve'
20/01/2010, 16:01

ROMA - Il Presidente del Consiglio si è fermato a parlare con i giornalisti (o meglio a fare uno dei suoi soliti monologhi, dato che non gli si possono fare domande, ndr) dopo il suo incontro con il Cardinale Camillo Ruini, ex Presidente della Cei. E ha commentato positivamente l'approvazione della legge sul cosiddetto processo breve: "Non credo che la legge sia incostituzionale. C'è l'Europa che ci chiede tempi certi nei processi e c'è la Costituzione che ci dice che devono avere tempi ragionevoli.  E poi i tempi previsti dalla nuova legge non sono assolutamente brevi". Come sempre ha poi sferrato l'attacco contro i giudici dei suoi processi: "I miei avvocati insistono nel dirmi di non andare perchè se andassi mi troverei di fronte non delle Corti giudicanti ma dei plotoni di esecuzione".
Infine ha parlato della commemorazione fatta ieri per i 10 anni dalla morte di Bettino Craxi spiegando che ha apprezzato le parole scritte da Napolitano alla vedova Craxi e aggiungendo: "Era un mio amico. Tutti hanno detto quello che lui ha portato nella politica italiana e credo che sia da annoverare tra i protagonisti della nostra storia repubblicana".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©