Politica / Politica

Commenta Stampa

"Craxi uomo buono, giusto e molto generoso"

Berlusconi: "Libro di Craxi? Lo leggerò in galera"

Ex premier commenta:"L'Italia non è una democrazia"

Berlusconi: 'Libro di Craxi? Lo leggerò in galera'
13/12/2013, 20:41

ROMA- Alla presentazione del libro" Bettino Craxi dunque colpevole", tenutasi a Roma, Silvio Berlusconi dichiara: " Mi riservo di leggere il libro quando sarò in galera e avrò molto tempo a disposizione... Ci salva solo un po’ di ironia in una situazione drammatica".

Nel ricordare il leader socialista, l'ex premier commenta: " Un uomo buono, giusto e molto generoso. Non si è arricchito lasciando la sua famiglia non in una situazione agiata ma neanche nel benessere" e, riferendosi "all'esilio volontario" di Craxi, aggiunge: "Non farò mai una cosa del genere per evitare una carcerazione. Non andrei via dal mio Paese, sarei colpevole nei confronti di chi mi ha dato il voto"." Sono disposto- continua Berlusconi - a continuare la lotta, perché non solo non darei una fine decorosa alla mia avventura umana, ma sarei anche colpevole nei confronti di coloro che mi hanno dato il voto  sento di avere la possibilità di convincere i nostri concittadini che abbiamo ancora molte chance di cambiare la situazione e di fare del nostro Paese un Paese civile e democratico".

Si sofferma poi nel commentare l'attuale la situazione italiana: "l’Italia non è una democrazia. C’è un ordine dello Stato composto da funzionari a cui è stato conferito il potere di togliere la libertà che si è trasformato in contropotere dello Stato" e, a proposito della magistratura, ha aggiunto: "Da un ordine dello Stato si è via via trasformata contropotere dello Stato capace di sovrastare gli altri poteri dello Stato: quello legislativo e quello esecutivo. Da quando sono in Parlamento non si è mai potuta approvare una legge che non fosse gradita alla magistratura".

 

 

 

 

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©