Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Sul decreto legge contro Eluana Englaro

Berlusconi minaccia Napolitano: "Firmi o faremo senza di lui"


Berlusconi minaccia Napolitano: 'Firmi o faremo senza di lui'
06/02/2009, 16:02

Non si è perso d'animo il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, a fronte della lettera di questa mattina del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in cui gli veniva sconsigliato di ricorrere ad un decreto legge per il caso di Eluana Englaro perchè mancavano i presupposti di necessità e di urgenza, previsti dall'articolo 77 della Costituzione. Intervistato sul punto, ha risposto seccamente: "E' compito del governo stabilire se sussistono i presupposti di necessità e urgenza. Il Capo dello Stato deve firmare la legge, altrimenti riunirò il Parlamento ad horas per far approvare una legge di identico contenuto entro due o tre giorni".
Ovviamente, gioisce il Vaticano che approva l'utilizzo di tale provvedimento, non avendo oltretevere problemi di rispetto della dignità umana o di diritti.
Contemporaneamente nuova iniziativa intimidatoria del Ministro del Welfare Sacconi, che ha inviato gli ispettori alla clinica "La Quiete" di Udine

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©