Politica / Parlamento

Commenta Stampa

BERLUSCONI: NON SAPEVO CHE IN ITALIA CI FOSSERO TANTI IMBECILLI


BERLUSCONI: NON SAPEVO CHE IN ITALIA CI FOSSERO TANTI IMBECILLI
07/11/2008, 10:11

Rincara la dose, Berlusconi, dopo la tremenda gaffe di ieri. Dopo aver dato del'"abbronzato" ad Obama (espressione carica di disprezzo e razzismo, come quando Calderoli usòlo stesso termine per indicare la giornalista di colore Rula Jebreal), nell'apprendere che c'erano state reazioni, ha reagito sbottando: "Uno puo' sempre prendere la laurea del coglione quando vuole. Se uno vuole prendersi una laurea pubblica, ogni occasione e' buona''. Non contento, nell'apprendere dei titoli dei giornali di questa mattina delle reazioni scatenate in Italia, ha risposto: ''Li conoscevamo gia' ma non pensavamo fossero cosi' tanto imbecilli''.

Ma tra gli "imbecilli" non ci sono solo i giornali italiani, ma anche quelli di molti Paesi europei e statunitensi. Addirittura sull'edizione on line del New York Times sono stati raccolti 500 commenti (poi gli ulteriori sono stati bloccati dalla redazione), la maggior parte dei quali di italo-americani o di italiani che si dissociano completamente dalle dichiarazioni del nostro Presidente del Consiglio. Si vede che l'imbecillità abbraccia tutto il mondo. Mentre le dichiarazioni sull'Obama abbronzato non sono apparse sul sito del PdL. Qualcuno può spiegarci perchè lì non hannomesso la "carineria" - così l'ha definita Berlusconi - del nostro premier nei confronti di Obama? Non sarà forse che anche il sito del PdL è infiltrato di imbecilli comunisti?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©