Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il premier su Rai Uno fa propaganda elettorale

Berlusconi ospite al Tg1 promette:"Rilancerò l'economia"

"Faremo crescere il Pil del 3-4%"

Berlusconi ospite al Tg1 promette:'Rilancerò l'economia'
02/02/2011, 23:02

ROMA - "Vogliamo dare una delle più forti scosse della storia italiana per arrivare a un incremento del pil del 3%, magari anche del 4% nel giro di cinque anni".
E' un Silvio Berlusconi decisamente ottimista quello che parla al Tg1 durante l'edizione serale e, dopo la prima promessa di ordine economico, precisa:"Stiamo approvando i decreti di attuazione del federalismo fiscale che non comporterà alcun aumento delle imposte ma che farà pagare le tasse agli evasori, coinvolgendo i Comuni nella valutazione delle dichiarazioni dei redditi".
Riguardo le imprese e le nuove riforme che si attendono per lo sviluppo industriale, il premier ha ripetuto gli annunci già rilasciati nei giorni scorsi; con particolare riferimento alla modifica dell'articolo 41:"Finora troppi vincoli hanno creato una sorta di Medioevo burocratico intorno alle imprese. Noi vogliamo abbattere questo muro, vogliamo attuare una vera Rivoluzione liberale con la modifica dell'articolo 41 della Costituzione. Vogliamo liberare l'Italia dalla mentalità statalista che ostacola gli investimenti, che distrugge ricchezza e lavoro". 
Berlusconi ha poi parlato dell' "imposta patrimoniale sugli immobili, che rappresentano la ricchezza dell'85% delle famiglie italiane" definendola "un gigantesco esproprio" ed assicurando con tono solenne:"
Noi però non consentiremo che questo avvenga". In quello che è un vero e proprio discorso da campagna elettorale, il Cavaliere poi aggiunge sicuro:"Rilanceremo il piano casa; riformeremo i servizi pubblici locali, con forti aperture alle imprese private per guadagnare efficienza e qualita'; daremo anche attuazione al nostro piano per il Sud, che si basa sulla fiscalita' di vantaggio, che comporta meno tasse per le aziende e ha delle zone a burocrazia zero".
In conclusione, Berlusconi lancia la sua ennesima stoccata sul Ruby-Gate:"Nonostante gli attacchi inauditi che mi vengono rivolti, resto sereno e colgo questa occasione per assicurare agli italiani che continueremo a lavorare per garantire a tutti, soprattutto ai giovani, una prospettiva di libertà e di benessere".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©