Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il Premier:"Maroni può passare alla storia"

Berlusconi parla del piano straordinario contro la mafia


Berlusconi parla del piano straordinario contro la mafia
15/08/2009, 16:08

"Siamo una maggioranza solida, saremo al governo per altri 4 anni e porteremo avanti un piano a lungo termine per sconfiggere le forze del male". E' quanto annuncia il Premier  alla conferenza stampa di ferragosto.
Al suo fianco il Ministro dell'interno Roberto Maroni e quello della giustizia Angelino Alfano. Mai come in questi anni, sempre secondo il Primo Ministro, il governo, attraverso la persona di Maroni, ha la possibilità di "passare alla storia" per la lotta finale e vincente contro la criminalità diffusa e quella organizzata.
Non ha dubbi Berlusconi ed annuncia la partenza del piano speciale contro la malavita per il prossimo 15 settembre. Un programma, quello varato dall'attuale governo, che viene definito come: "L'antimafia delle leggi, contro l'antimafia delle chiacchiere" e che è costituito da "norme importanti che mancavano e che sono state subito utilizzate".
Ci sono però diversi punti interrogativi grandi almeno quanto l'entusiasmo con il quale il centro-destra assicura la battaglia trionfale contro la mafia.
Tali punti sono il sovraffolamento delle carceri e le forti protese nei Cie. La soluzione più rapida ed efficace al primo problema prova a proporla proprio Alfano secondo il quale, l'unico modo per uscire dall'emergenza, è costruire nuove strutture.
L'occasione si presenta propizia, poi, per una frecciata all'Ue che, a sua detta:"Non può chiudere gli occhi" di fronte al problema italiano, considerando che: "Sui 63.771 detenuti che stanotte hanno dormito nei nostri istituti di pena oltre 20mila sono stranieri; e allora o l'Unione fa applicare i trattati per il rimpatrio dei detenuti", oppure ci si dà i fondi necessari per realizzare" nuovi penitenziari".
Del problema Cie invece si occupa Maroni che nega le testimonianze che parlano di scontri, proteste e rivolte e di centri strapieni precisando che :"Ci ono altri 572 posti" disponibili. Sulla via del negazionismo il Ministro dell'interno spinge anche la notizia della restituzione della autovetture di lusso sequestrate alla criminalità organizzata dalla polizia.
Notiza che bolla, senza ulteriori motivazioni/chiarimenti, come "Infondata". Polemiche a parte il leghista ci tiene però a sottolineare gli straordinari successi del suo governo nella lotta ai delinquenti :"Complessivamente, conclude trionfante il responsabile del Viminale, l'attività criminale è diminuita del 14%"

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©