Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Intanto il giudice Magi pensa ad una querela per Sallusti

Berlusconi: processo a Brescia, cassazione chiede le carte


Berlusconi: processo a Brescia, cassazione chiede le carte
20/03/2013, 19:22

MILANO - In relazione alla richiesta di Silvio Berlusconi di trasferire a Brescia i processi Mediaset e Ruby, la Cassazione ha chiesto al tribunale e alla Corte di Appello di Milano “un'integrazione della documentazione,necessaria ai fini dell'ulteriore corso della procedura”. La richiesta è stata formulata dalla presidenza della Corte di Cassazione “con riferimento a quanto previsto dagli articoli 47 e 48 del codice di procedura penale”, informa una nota della Suprema Corte. Le norme a cui si fa riferimento sono quelle che disciplinano gli effetti della richiesta di rimessione e la decisione da parte della Cassazione che, se necessario, può assumere, prima di deliberare, “le opportune informazioni”.

Intanto il giudice Oscar Magi, presidente del collegio che ha condannato Silvio Berlusconi a un anno per la vicenda sul “nastro Unipol”, sta valutando di querelare il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, per un editoriale su quella sentenza. E' quanto si è appreso in un processo a carico del giornalista accusato per diffamazione. Magi, che celebrava il processo, all'inizio dell'udienza di oggi si è scusato con le parti e ha dichiarato di doversi astenere, perché sta valutando azioni contro Sallusti.  Il processo è a carico di una cronista, del generale Antonio Pappalardo e di Sallusti, accusato di omesso controllo per un’intervista pubblicata nel 2007 su “Libero”, da lui diretto all'epoca. In poche righe di ordinanza, il magistrato ha spiegato che in relazione a un articolo pubblicato su “Il Giornale” lo scorso 8 marzo sta valutando eventuali azioni legali nei confronti del direttore del quotidiano di via Negri, circostanza che non gli permetterebbe di giudicare con serenità nel processo a carico, tra gli altri, di Sallusti.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©