Politica / Politica

Commenta Stampa

Riunione di Forza Italia, ma il canovaccio è quello

Berlusconi: "Se si vota col Mattarellum, andremo da soli"


Berlusconi: 'Se si vota col Mattarellum, andremo da soli'
04/12/2013, 08:58

ROMA - Nuova riunione di Forza Italia ieri sera nella sede di San Lorenzo a Lucina, a Roma. Una riunione caratterizzata dal solito monologo di Silvio Berlusconi, che ha insistito sulla sua situazione e sulla magistratura: "La giustizia non è un problema solo di Silvio Berlusconi, i giudici sono fuori controllo, è stato calpestato lo Stato di diritto... La mia decadenza è un colpo di Stato. All'estero nessuno riesce a spiegarselo. Dobbiamo portare avanti una battaglia per la libertà. La magistratura calpesta lo stato di diritto ed è diventata un partito politico. E' dai tempi di Togliatti che hanno imparato a presidiare tutto, dalla scuola alla giustizia... L'articolo 68 della costituzione sull'immunità parlamentare garantiva il lavoro del parlamento e la magistratura non interveniva in politica e nelle istituzioni". 
Intervento anche sulla legge elettorale: se si dovesse passare dal Porcellum al Mattarellum, Forza Italia potrebbe andare al voto da sola, in modo da mettere spalle al muro Ncd, che non avrebbe i voti per camminare da solo. Ma - continua Berlusconi - non bisogna insultare gli esponenti del Ncd in Tv, anche se Alfano è l'unico ministro indicato da lui che è al governo, mentre gli altri (cioè Lupi, Lorenzin, ecc.) sono stati scelti "dalla sinistra".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©